La Giana sconfitta di misura dal Legnago

E con questa sono tre. La Giana Erminio sembra avere una vera e propria allergia al suo “Città di Gorgonzola” dove finora ha vinto soltanto con la Pro...

1168 0
1168 0

E con questa sono tre. La Giana Erminio sembra avere una vera e propria allergia al suo “Città di Gorgonzola” dove finora ha vinto soltanto con la Pro Sesto.

Dopo Lecco e AlbinoLeffe, è stato stavolta un Legnago affamato di punti a venire a fare festa sul campo dei biancocelesti imponendosi per 1-0.

La Giana non ha certo recitato la parte della spettatrice non pagante ma non è riuscita ad arginare la prorompenza dei veneti che di questa posta piena, la loro prima stagionale, avevano bisogno come dell’aria per respirare.

PRIMO TEMPO – Il Legnago ci prova al 9′ con una punizione di Buric che termina però alta. Al 22′ i veronesi vanno a un soffio dal vantaggio con Lazarevic che, servito da Sgarbi, mette a lato in diagonale.

Il gol degli ospiti è però soltanto rimandato di un minuto perchè Buric, al 23′, si produce in un buon fraseggio con Lazarevic e infila Zanellati. Al 41′ la Giana prova a rimettersi in carreggiata con Vono ma il tiro è alto.

SECONDO TEMPO – All’11’ Tremolada è pescato da Perna ma chiude a fil di palo. Al 27′ Acella impegna in corner il portiere ospite Enzo. Al 41′ il Legnago potrebbe prendere mare aperto ma il tiro di Ricciardi dal limite termina di poco a lato. Al 49′ la Giana aggiunge un’ulteriore amarezza alla sua giornata storta con l’espulsione di Acella per doppia ammonizione.

L’undici di Oscar Brevi è ora atteso da un delicato impegno in trasferta domenica 10 ottobre alle 14.30 contro il Sudtirol in terra altoatesina. (articolo di Cristiano Comelli) 

Foto dal sito internet della Giana Erminio

Condividi

Join the Conversation