Volley, i monzesi espugnano Piacenza

Sfida tra squadre che vogliono essere protagoniste della stagione: Piacenza arriva da un inizio di SuperLega non brillantissimo per le ambizioni della Gas Sales, con 2 successi e...

346 0
346 0

Sfida tra squadre che vogliono essere protagoniste della stagione: Piacenza arriva da un inizio di SuperLega non brillantissimo per le ambizioni della Gas Sales, con 2 successi e altrettante sconfitte. La Vero Volley Monza si è ritrovata con una grande vittoria nell’ultimo turno disputato contro Civitanova.

Il primo set è subito una battaglia, con Monza che, dopo essere stata sotto anche di 3 punti (10-7), accelera (12-15), tiene la testa avanti fino al 20 (contro 18), allunga ancora (18-22) prima di andare a chiudere al quarto set point: 23-25. Nel secondo parziale partono meglio i locali, 6-3, ma la Vero Volley mette la freccia e sorpassa sul 8-9. Piacenza fa segnare l’allungo decisivo appena prima del 20, salendo sul 22-17, quando per gli ospiti è troppo tardi per riuscire a recuperare. Alla prima palla per il set i locali chiudono subito: è 25-18 e 1-1 nel conto dei parziali.

Monza reagisce presto in avvio di terzo set, portandosi in fretta fino a +3. Piacenza ribalta la situazione sul 13-12, ma Monza sale prima sul 13-15 e, poi, sul 15-19. I locali mettono a segno un parziale di 4-0 ed è 20-20, ma al terzo set point (i primi due sul 22-24), Grozer, MVP del match, non lascia scampo alla difesa ed è 1-2 nel conto totale delle frazioni.

Nel quarto parziale Monza è in controllo, e chiude la contesa (18-25) dopo aver spaccato l’equilibrio intorno al 10. Per la Vero Volley è la seconda vittoria consecutiva, la prima lontano dall’Arena di casa. Ma, soprattutto, è un successo davvero convincente, che dice che la strada presa è quella giusta.

LE DICHIARAZIONI
George Grozer (Vero Volley Monza): “E’ una vittoria speciale per me e devo ringraziare tutta la squadra, abbiamo giocato insieme. Come contro Civitanova abbiamo offerto una prestazione di gruppo, dallo staff a tutti i giocatori e il team. E anche se Jan (Zimmermann) è arrivato da poco tempo a Monza e con noi, stiamo lavorando davvero bene per raggiungere risultati come questo”.

LA CRONACA IN BREVE
PRIMO SET
Si inizia con Zimmermann-Grozer, Davyskiba-Maar, Galassi-Di Martino e Federici libero per Monza, dall’altra metà della rete partono Brizard-Romanò, Lucarelli-Leal, Simon-Caneschi con Scanferla libero. Il primo punto è già una battaglia, chiusa con un mani-out da posto 2 di Romanò. L’inizio di Piacenza è veemente, con Simon al servizio i locali arrivano sul 3-0. La Vero Volley reagisce subito ed è 3-2. Si torna in parità sul 7-7, che diventa 10-7 con un doppio ace di Lucarelli: coach Eccheli interrompe il gioco con il primo dei suoi time-out. E’ di nuovo -1 sul 10-9, prima della parità a quota 11 (ace di Davyskiba). Un monster block di Maar (12-12) anticipa il primo vantaggio di Monza, con Grozer (12-13): Bernardi è costretto a chiamare un time-out. Il servizio degli ospiti continua a martellare la ricezione locale, e il resto lo fanno muro, difesa e contrattacco di Monza ad altissimo livello: è un +3 sul 12-15, che si mantiene fino al 15-18, quando Piacenza ritorna a -1 (17-18). Monza è la prima ad arrivare a 20, con Piacenza a 18. In campo c’è grande fair-play, ma è il videocheck che deve assegnare il punto del 18-21 a Vero Volley (secondo time-out per i locali). Sul 18-22 arriva il massimo vantaggio per gli ospiti. E’ 19-23, poi, 20-24 per il primo set point. Il parziale lo chiude un errore di Caneschi dai 9 metri, alla quarta palla valida per lo 0-1. La ricezione di Piacenza è al 30%, l’attacco di Monza al 54%.

SECONDO SET
In avvio allunga ancora Piacenza, prima sul +2 (4-2), che diventa +3 sul 6-3. La Vero Volley non ci sta, ed è 7-7. Maar approfitta in attacco di una seconda palla vagante prima che Davyskiba porti sopra Monza: 8-9, ma si va avanti punto a punto, fino al 13-11. Di Martino chiude la porta a Romanò per il 13-12, che diventa di nuovo parità a quota 13. Federici sale in cattedra in seconda linea e Monza continua a tenere il campo con grande intensità, ma un doppio muro di Simon vale il +3 per i locali: 20-17, che diventa 22-17 per il massimo vantaggio dei biancorossi. Maar interrompe il trend con un mani-out da posto 4, ma un ace un po’ fortunoso, con l’aiuto del nastro, regala il primo set point alla Gas Sales: 24-18, che diventa subito 25-18. Dopo il cambio di campo si ripartirà da 1-1 nel conto dei set. Per Monza ci sono 9 punti dalle ali, ma non bastano, per Piacenza, che mette a segno 6 muri di squadra, il top-scorer è Simon con 5 marcature individuali.

TERZO SET
La Vero Volley parte avanti, e trova il primo doppio vantaggio sul 2-4. Monza sale anche fino +3, ma i locali accorciano nuovamente fino a ritrovare la parità sul 9-9: per coach Eccheli è arrivato il momento di “spendere” il suo primo time-out. Sul 11-10, Piacenza si porta sopra per la prima volta nella frazione, ma è un muro di Galassi a rimettere subito in equilibrio la sfida. Non basta, però, perché i locali provano ad allungare ancora: sul 13-11 è +2, che Monza impatta di nuovo sul 13 pari, prima di ribaltare la situazione a sua volta a +2 con un ace di Maar e una magia sulle mani alte del muro di Grozer (13-15). La Vero Volley allunga ancora, sul 14-17, e la panchina di Piacenza prova a interrompere l’inerzia con un time-out. Dal +4 sul 15-19 al 20 sul tabellone il passo non è scontato ma Monza è brava ad arrivarci davanti: 16-20, anche se la reazione della Gas Sales invita Eccheli a interrompere il gioco (18-20). Però, sul 20-20 è di nuovo parità. Questa la progressione che precede il primo set point: 20-21, 20-22, 21-22, 21-23, 22-23, 22-24. Se la prima palla per il parziale va via con un errore dalla linea di servizio degli ospiti, sulla seconda è l’ace di Leal a far segnare il 24-24 a referto. Galassi va in “primo tempo” per il 24-25, e Grozer schiaccia la difesa per chiudere 24-26 e portare la Vero Volley sul 1-2. Monza mette a segno un 46% in attacco, con il suo opposto a 10 punti e il 62% di palla a terra.

QUARTO SET
Si parte in equilibrio, punto a punto, fino al +2 di Monza, con Grozer che mette a terra la palla del 4-6 a oltre 100 chilometri all’ora. La Vero Volley non cede un centimetro e arriva al 10 sempre avanti (8-10), mentre un doppio ace di Davyskiba, che è un’autentica prova di bravura, vale il +4: 10-14 (con la panchina di Piacenza che interrompe il gioco). Monza non vuole più fermarsi e accelera ancora, stavolta con un doppio videocheck che assegna prima il 10-15 e, poi, il 10-16. Arrivano due colpi fuori per la Vero Volley, ed è 12-16, ma il muro di Maar vale di nuovo il +6: 12-18. Gli ospiti fermano il gioco sul 15-19, prima di raggiungere quota 20 (con Piacenza a 16). Il primo match point arriva sul servizio di Szwarc: 17-24, che diventa 18-24. Quindi, una “magia” di Davyskiba mette la firma sul 18-25. La sfida si chiude, la Vero Volley può meritatamente festeggiare: è 1-3.

Condividi

Join the Conversation