Lavorare nel campo delle scommesse e del gioco d’azzardo

L’entusiasmo del Monza in Serie A ha scatenato i vari scommettitori brianzoli, pronti a puntare sulle vittorie della squadra di Palladino, dimostratasi all’altezza di questo campionato. Un inizio...

252 0
252 0

L’entusiasmo del Monza in Serie A ha scatenato i vari scommettitori brianzoli, pronti a puntare sulle vittorie della squadra di Palladino, dimostratasi all’altezza di questo campionato. Un inizio disastroso è stato segnato da un cambio di passo notevole, proprio grazie all’arrivo del nuovo allenatore che ha ridato entusiasmo e geometrie alla squadra. Un Monza che alcuni  tifosi vedono addirittura vicino all’Europa ed in molti hanno scommesso su un piazzamento europeo per la fine del campionato.

Non si sprecano quindi le scommesse, presi d’assalto anche i casinò online, tutti pronti a guadagnare qualcosa di importante dalle prestazioni della squadra di Palladino. Un tema, quello delle scommesse, che ogni anno coinvolge sempre più giocatori d’azzardo, si tenta insomma la fortuna per riuscire a vincere somme in danaro anche molto importanti. Dai casinò ai centri scommesse c’è voglia di dare una svolta alla propria vita, ma il rischio di ritrovarsi con qualche perdita di troppo è alquanto elevato in contesti di questo genere.

Diventare croupier

Può essere d’aiuto ritrovarsi dall’altra parte, provare invece a trarre guadagno lavorando in questo settore, soprattutto se si sente l’esigenza di continuare a bazzicare in questo mondo, ma evitando di perdere dei soldi. Si può quindi guadagnare giocando d’azzardo o scommettendo, questo grazie al mestiere del croupier, una professione che può garantire soddisfazione personale grazie ad un salario molto interessante. Sulla questione come diventare croupier bisogna fare un’attenta analisi, perché non è un tipo di lavoro adatto a tutti.

Vogliamo a questo punto soddisfare alcune curiosità a riguardo evidenziando gli elementi indispensabili per poter entrare nel campo del gioco d’azzardo, ma sotto una veste diversa, quella di croupier. Ritrovarsi dall’altra parte del tavolo da gioco può essere un’esperienza entusiasmante per chi ha sempre avuto una particolare attenzione verso questo mondo, ma ci sono delle caratteristiche indispensabili che bisogna inevitabilmente possedere.

Quali sono le caratteristiche per diventare croupier?

Si parte da una predisposizione caratteriale ben precisa, ossia essere in grado di adattarsi agli altri, essere quindi socievole. Ci si ritroverà di fronte clienti di ogni tipologia ed è importante riuscire a metterli a proprio agio, anche per far sì che possano giocare più tempo. Attenzione poi alla velocità dei movimenti, un croupier non dovrà mai essere impacciato, ma sapersi muovere velocemente e con agilità al tavolo da gioco, soprattutto quando si distribuiscono le carte.

Il croupier è quella figura che si pone tra il giocatore d’azzardo e la fortuna, deve essere in grado di creare la giusta sinergia e perché no instaurare un rapporto di fiducia con il giocatore. Dopo aver chiarito quale sia la predisposizione caratteriale di un croupier, ci sono anche delle basi di conoscenza da non sottovalutare.

In primis è fondamentale conoscere la lingua inglese, nei vari casinò si presentano spesso stranieri e bisogna essere in grado di comunicare al meglio con loro. Altro elemento indispensabile per essere un croupier è fare molta attenzione ai calcoli ed alle caselle. Ci sarà ad esempio la necessità di dividere una somma e dovrà essere fatto con precisione e nel minor tempo possibile. La concentrazione deve essere sempre alta per avere il tavolo da gioco in perfetto controllo.

Infine non si può non menzionare lo stipendio di un croupier che, di base, risulta essere di 1200 euro mensili ai quali però andranno aggiunte un 50% di mance. Se poi si riesce a fare carriera in questo settore si può diventare pit boss e qui lo stipendio arriverà anche a 5000 euro.

Condividi

Join the Conversation