Carabinieri, l’addio a Monza del Colonnello Pacioni

Dopo 4 anni dal suo arrivo, il Colonnello Pacioni, 47 anni, romano di nascita e teramano di adozione, lascia il Comando Provinciale dei Carabinieri di Monza e Brianza per...

639 0
639 0

Dopo 4 anni dal suo arrivo, il Colonnello Pacioni, 47 anni, romano di nascita e teramano di adozione, lascia il Comando Provinciale dei Carabinieri di Monza e Brianza per ricoprire un nuovo incarico a Roma.

“Sono stati quattro anni intensi – dichiara il colonnello Pacioni – che non dimenticherò. In Brianza lascio una parte di me e conserverò il ricordo di una realtà laboriosa, che fa della collaborazione inter istituzionale il suo modello e che, sono sicuro, saprà far fronte agli strascichi della pandemia e ripartire più determinata e forte di prima.

“Vado via con la consapevolezza di lasciare una squadra fatta di persone vere che funziona in maniera efficace, tanto sotto il profilo investigativo quanto sotto quello della prossimità al Cittadino. Guidare questi miei Carabinieri è stato un onore e un privilegio: il loro ricordo, il ricordo di questi 4 anni vissuti intensamente, lo porterò con me e mi accompagnerà nel corso della mia vita futura e della mia carriera professionale.”

Il Colonnello Pacioni è stato l’ultimo Comandante del Gruppo e, a partire dal 15 aprile 2019, con l’elevazione a Comando Provinciale (contestuale all’istituzione della Questura e dei Comandi Provinciali della Guardia di Finanza e dei Vigili del Fuoco), il primo Comandante Provinciale di Monza.

Il testimone verrà raccolto, a partire dal prossimo 6 settembre, dal Colonnello Simoniello, 54 anni, nativo di Salerno, che arriva da Roma, ove ricopriva l’incarico di Capo Ufficio Concorsi e Contenzioso presso il Centro Nazionale Selezione e Reclutamento.

Condividi

Join the Conversation