Weekend di Notturni nel roseto reale

MONZA – Si concluderà domenica 28 maggio nel segno dei Notturni l’undicesima edizione di “Monza Visionaria”, il festival di musica, performance immersive, spettacoli teatrali, visite visionarie e molto...

730 0
730 0

MONZA – Si concluderà domenica 28 maggio nel segno dei Notturni l’undicesima edizione di “Monza Visionaria”, il festival di musica, performance immersive, spettacoli teatrali, visite visionarie e molto altro.

Come da tradizione, l’atto conclusivo della manifestazione è rappresentato dai Notturni (l’esclusivo format di Musicamorfosi dove tutto accade contemporaneamente), ospitati nel Roseto “Niso” Fumagalli della Reggia di Monza: due sere magiche, sabato 27 e domenica 28 maggio dalle 21.30 a mezzanotte circa, di note e visioni per tornare, dopo tre anni di assenza, a inebriarsi e lasciarsi andare tra i profumi e i colori di un luogo unico.

Un rumoroso gruppo di Mariachi messicani aprirà le porte del roseo paradiso dove sarà impossibile non perdersi nelle note esaltanti delle nuove generazioni del jazz italiano, nelle parole ammalianti di Franco Battiato e in quelle scioglilingua di Bob Dylan, nelle corde magnetiche tese lungo il Mediterraneo, nella danza classica e in quella sospesa tra caduta ed esaltazione, nella visita visionaria che porterà gli spettatori nel mondo della Monaca di Monza e in quello glorioso di Margherita di Savoia, passando da Teodolinda.

Due giorni, anzi due sere, da vivere insieme a moltissimi artisti: Yumi Ito & Szymon Mika, i Mariachi La Plaza, Ilaria Pastore, Michele Bonifati Emong, Fluct, Versus, Clelia Fumanelli, le danzatrici della Civica Scuola di Musica e Danza di Desio e, ancora, la voce di Nicoletta Tiberini e di Alessio Bertallot nelle visite visionarie scritte da Andrea Taddei.

L’ingresso ai Notturni è a pagamento: € 5 in prevendita, € 7 alla porta e € 2 gli Under 12 (è suggerito l’acquisto dei biglietti on line per evitare code in biglietteria all’indirizzo www.mailticket.it/manifestazione/9E36/notturni-al-roseto).
In caso di pioggia, i Notturni non verranno annullati, ma “traslocheranno” al primo piano nobile della Reggia di Monza con le medesime modalità.

Musicamorfosi è un’associazione culturale senza fini di lucro che dal 2004 si dedica alla promozione, alla divulgazione e alla produzione di musica e di nuove formule di condivisione e fruizione, ospitando artisti italiani e stranieri, producendo spettacoli raffinati e innovativi, format originali e site specific e mescolando ogni tipo di linguaggio espressivo: musica, teatro, videoarte e danza, con un’attenzione particolare ai temi dell’inclusione sociale e del coinvolgimento attivo del pubblico.
Saul Beretta, fondatore e direttore creativo dell’associazione, cura la produzione e la direzione artistica di svariati festival. Dal 2017 collabora con il LAC di Lugano per progetti speciali (educational, jazz e world music).

INFO
+39 331 451 99 22 | info@monzavisionaria.it
www.monzavisionaria.it – www.musicamorfosi.it

Condividi

Join the Conversation