Test contro il Lecco per la Vero Volley Milano

Dopo due settimane di preparazione fisica e tecnica, la Vero Volley Milano di Marco Gaspari si appresta a testare la sua condizione contro la Picco Lecco, formazione militante nel...

645 0
645 0

Dopo due settimane di preparazione fisica e tecnica, la Vero Volley Milano di Marco Gaspari si appresta a testare la sua condizione contro la Picco Lecco, formazione militante nel campionato di serie A2. Domani, giovedì 7 settembre alle ore 17.00, le squadre scenderanno in campo all’Arena di Monza (incontro a porte aperte), nel primo allenamento congiunto della stagione 2023-24.

Il roster sarà ancora privo di Alessia Orro, Myriam Sylla e Beatrice Parrocchiale impegnate con l’Italia, Brenda Castillo con la Repubblica Dominicana, Dana Rettke con gli USA e Nika Daalderop con i Paesi Bassi. La transalpina Helena Cazaute rientrerà tra i ranghi venerdì 8 settembre, in attesa anche del prossimo ritorno di Paola Egonu.

Per il sei contro sei contro le lecchesi, utile allo staff per valutare il momento fisico delle atlete e l’acquisizione degli schemi di gioco finora trattati durante le sedute di allenamento, saranno presenti Laura Heyrman, Sonia Candi, Raphaela Folie, Kara Bajema, Adhu Malual, Vittoria Prandi e le giovani Gaia Mancastroppa, Veronica Piciocchi e Martina Diana, appartenenti alla formazione Under 19.

LE DICHIARAZIONI

Marco Gaspari (Head Coach Vero Volley Milano): “Finalmente si inizia a giocare. Chiaramente per noi è un momento molto importante per conoscere le giocatrici e testare la condizione fisica per vedere a che punto siamo. Questi test sono più un’analisi delle nostre atlete; andremo a inserire qualche meccanismo di gioco, visto che siamo poche in questo momento come è giusto che sia, ma dobbiamo alzare al livello in vista del campionato. Questa fase è stata molto importante, soprattutto dal punto di vista della preparazione. Molte atlete si conoscono mentre altre sono appena arrivate, come Bajema, Malual, Prandi o la stessa Heyrman, anche se è un ritorno per questa società. Ci stiamo conoscendo, stiamo caricando tanto ma quello che dobbiamo mettere in campo è un sistema di gioco, conoscerci nel campo e nelle difficoltà e mettere da subito un’attitudine a cercare la vittoria sin dal primo allenamento congiunto”.

Condividi

Join the Conversation