Le parole di Palladino prima di Sassuolo Monza

MONZA – Rispetto per tutti e paura per nessuno.  Alla vigilia della sfida del suo Monza di lunedì 2 ottobre alle 18.30 contro il Sassuolo, il tecnico Raffaele...

352 0
352 0

MONZA – Rispetto per tutti e paura per nessuno.  Alla vigilia della sfida del suo Monza di lunedì 2 ottobre alle 18.30 contro il Sassuolo, il tecnico Raffaele Palladino parla chiaro. “Il Sassuolo non è solo Berardi – esordisce- è anche Pinamonti e Laurientè, per esempio, gioca un buon calcio e non è un caso che abbia vinto contro due grandi, mi concentrerei quindi sull’aspetto globale della squadra”.
Felicità gli sprizza dal cuore per l’arrivo di Alejandro Gomes il Papu: “ha grande motivazione e voglia e quindi è stato convocato – spiega Palladino- ci tiene a fare bene, ha portato energia positiva al gruppo e contiamo di recuperarlo nel più breve tempo possibile perché ci dia una mano”.  Il Papu gli è davvero entrato nel cuore e non vede l’ora di impiegarlo:  “a livello di rosa eravamo sul mercato già in abbondanza – spiega Palladino – dovevamo un po’ sfoltirla, il Papu era uno dei nostri obiettivi, da quando ha fatto la rescissione del contratto e in parola con Galliani abbiamo aspettato, con l’infortunio di Caprari abbiamo però accelerato il tutto, è un giocatore che sposta gli equilibri di ogni squadra”.   
⊇Sulla squadra osserva: “la squadra psicologicamente sta molto bene- afferma- è soltanto dispiaciuta per i due punti che mancano con il Lecce, per la mole di gioco e le occasioni avute, ma poi il campionato va a equilibrare tutto, magari a volte giocheremo meno bene ma porteremo a casa la partita, ci interessano le prestazioni che sono ottime”.(articolo di Cristiano Comelli)  

Condividi

Join the Conversation