La Rimadesio scivola in casa contro la Gemini Mestre

di Cristiano Comelli – Delusione all’ultimo quarto. Come contro Orzinuovi e anche in altre occasioni. La Rimadesio Aurora Desio scivola in casa contro l’ambiziosa Gemini Mestre seconda in classifica...

360 0
360 0

di Cristiano Comelli – Delusione all’ultimo quarto. Come contro Orzinuovi e anche in altre occasioni. La Rimadesio Aurora Desio scivola in casa contro l’ambiziosa Gemini Mestre seconda in classifica con il punteggio di 69-79 e non riesce a bissare il risultato positivo ottenuto sul parquet di San Vendemiano. Alla compagine di coach Edoardo Gallazzi non è bastata la consueta ottima vena realizzativa di Andrea Mazzoleni, ancora una volta il migliore realizzatore dei suoi. Mestre approfitta invece del rinvio al 2 febbraio della sfida della capolista Orzinuovi contro la Petrarca Padova e l’aggancia in testa alla classifica. Desio resta comunque quinta forza del campionato con diciotto punti e siede ancora stabilmente nel salotto buono della zona playoff.

PRIMO QUARTO – Le due squadre confermano di essere in alta quota per pieno merito e, dopo tre minuti, fanno regnare sul pitturato il massimo equilibrio sul 9-9. Bortolin e Mazzucchelli portano i veneziani al primo significativo allungo sul 9-15 a metà quarto. A Sebastianelli che piazza un ulteriore allungo risponde la Rimadesio con Fioravanti e Fumagalli, Rossi e un tiro libero di Pellicano portano però gli ospiti in vantaggio dopo i primi dieci minuti per 15-23.

SECONDO QUARTO – Desio si mantiene in scia con due liberi di Fumagalli e una tripla di Mazzoleni ma Rossi e Mazzucchelli tengono la Gemini sul più otto. A due canestri di fila di Maspero che rilanciano Desio replica il solito, ispirato Mazzucchelli. Mazzoleni spinge Desio sul meno uno ma Caverzasio tiene Mestre avanti. Desio ci crede e si porta in corsia di sorpasso con una tripla del suo giocatore più performante, Mazzoleni che firma un 5-0 personale d’autore. Due liberi di Caverzasio rimettono Mestre in scia ma Giarelli rispinge Desio in fuga. Il coach mestrino Cesare Ciocca chiama il timeout ma i padroni di casa, alla ripresa, non la mandano a dire con Giarelli che replica a Bortolin prima e con una bomba di Molteni che vale il 42-37 a favore all’intervallo lungo.

TERZO QUARTO – A Maspero che autografa il più sette desiano risponde Rossi, Mazzucchelli fa capire che la Gemini non ha alcuna intenzione di uscire a mani vuote portandola sul 46-45 , quindi sotto di un solo punto. Desio si rimette in mare aperto con Molteni e Mazzoleni che la spediscono in breve sul più nove, Una bomba di Caverzasio e un tiro di Bocconcelli consentono però a Mestre di ricucire cosicchè Desio conferma sì il suo vantaggio di 59-56 alla mezz’ora ma sente i mestrini con il fiato sul collo.

ULTIMO QUARTO – Bomba di Giarelli, rifinimento di Tornari e Desio continua a mantenere le redini della gara sul più sei. A Pellicano replica Fioravanti. C’è ancora più che mai partita con i padroni di casa desiderosi di chiudere la pratica e di riaffermarsi in casa dopo lo stop contro Orzinuovi e gli ospiti di tenersi ben agganciati ai bresciani capolisti. Mazzucchelli e Bocconcelli fanno capire che gli ospiti ci credono e li portano sul meno cinque. Giarelli colpisce da sotto ma Mazzucchelli riesce ad azzerare il vantaggio desiano ponendo la parità a quota 68. Desio sbaglia continuamente e la Gemini ne approfitta per piazzare il più sei con Sebastianelli. Una bomba di Mazzucchelli porta i tre punti sul pullman dei mestrini per la strada del ritorno: 69-79.

TABELLINO

RIMADESIO AURORA DESIO: Mazzoleni 16, Fioravanti 14, Maspero 13, Giarelli 11, Fumagalli 7, Molteni 6, Tornari 2, Lovato, Raffaldi, Barbieri, Colzani, Colombo. Coach: Edoardo Gallazzi.

Tiri liberi: 6 su 14, rimbalzi 39 (Mazzoleni, Fumagalli 10), assist 15 (Fumagalli 6).

GEMINI MESTRE: Mazzucchelli 23, Bortolin 11, Conti 11, Rossi 10, Caverzasio 8, Sebastianelli 7, Bocconcelli 6, Di Meco 2, Pellicano 1, Sequani.

Tiri liberi: 17 su 20, rimbalzi 33 (Caverzasio 7), assist 12 (Caverzasio 7).

Photocredits

Condividi

Join the Conversation