Folgore Caratese, la società paga la trasferta ai tifosi

di Cristiano Comelli – Sei vittorie di fila e il terzo posto in classifica. Il sole, sulla Folgore Caratese, dovrebbe splendere sovrano. E invece qualcosa non va per il...

1039 0
1039 0

di Cristiano Comelli – Sei vittorie di fila e il terzo posto in classifica. Il sole, sulla Folgore Caratese, dovrebbe splendere sovrano. E invece qualcosa non va per il verso giusto.

Accade infatti che il presidente Michele Criscitiello lamenti una certa tiepidezza della tifoseria. Una parte di quest’ultima, sentita dal quotidiano locale brianzolo “Il Cittadino”, lamenta il fatto che la squadra non giochi a Carate bensì a Verano Brianza e vorrebbe il ritorno della semplice Caratese senza Folgore. Parole che hanno provocato la reazione contrariata del presidente della Folgore.

Che, però, al di là delle sue perplessità su questa soluzione auspicata da alcuni, rilancia chiedendo maggiore attenzione da parte di un comune che, a suo avviso, ne starebbe riservando poca, e propone per la trasferta della squadra di domenica 27 marzo a Caravaggio un pullman per consentire ai tifosi di seguirla.

E a pagare viaggio e biglietti di ingresso, ha aggiunto, sarà la società. “Il presidente – ha scritto la società in una nota- è lieto di organizzare un pullman di 56 posti per i tifosi che vorranno dare il proprio sostegno alla squadra di Emilio Longo, il biglietto di ingresso allo stadio sarà offerto dalla società così come il trasporto”.

Con un’avvertenza: “ogni tifoso – prosegue la nota della Folgore- è obbligato a portare un vessillo con i colori sociali della Folgore Caratese e a curare bene la voce nei giorni precedenti perché avremo bisogno del supporto di tutti”.

Un sostegno più che mai necessario in un momento nel quale la squadra orgoglio calcistico di Verano e Carate Brianza ( la Folgore è sorta da una fusione tra la Folgore Verano e la Caratese) ha riaperto i giochi per la lotta al primato nel girone B a suon di vittorie arrivando a un soffio dal Sangiuliano capolista e dal Brusaporto secondo.

Photocredits

Condividi

Join the Conversation