La Giana rompe il digiuno e batte 2 a 1 la Feralpi Salò

di Cristiano Comelli – Dopo sette turni di astinenza è riuscita a rompere il digiuno. La Giana Erminio torna a conoscere il significato della parola vittoria liquidando per...

993 0
993 0

di Cristiano Comelli – Dopo sette turni di astinenza è riuscita a rompere il digiuno. La Giana Erminio torna a conoscere il significato della parola vittoria liquidando per 2-1 al “Città di Gorgonzola” la quotata e ambiziosa Feralpi Salò terza in classifica.

I biancocelesti ottengono così una vittoria che vale oro per almeno due ragioni. In primo luogo per la caratura della squadra contro la quale è stata ottenuta ma nondimeno perché consente loro di sperare ancora nella salvezza agguantando il penultimo posto con 29 punti e lasciando ultimo da solo il Legnago sconfitto a Seregno. Dalla pattuglia di Matteo Contini vengono quindi confortanti segnali di ripresa.

PRIMO TEMPO – La Giana prova subito a fare male con D’Ausilio che al 1′ impegna De Lucia e al 6′ si fa deviare un tiro in corner. Al 28′ l’orgoglio calcistico di Gorgonzola si porta in vantaggio con un tiro al volo di Perico su cui De Lucia nulla può.

La Giana sembra avere il fuoco dentro e al 31′ prende già il largo grazie a D’Ausilio che finalizza nel modo migliore un assist di Tremolada. Al 37′ la Feralpi Salò prova a riportarsi in partita ma l’ex Como Miracoli, di testa, mette a lato. Non meglio va a Guidetti che al 38′ colpisce il palo su punizione, ma sulla ribattuta i gardesani rischiano di riaprire i giochi con un tiro di Miracoli che, a Zanellati battuto, è però sventato da Colombini sulla linea.

SECONDO TEMPO – Al 6′ Perna impegna De Lucia. Al 12′ la Giana resta in inferiorità numerica per l’espulsione, parsa a molti esagerata, di Tremolada per un fallo su Di Molfetta.

La Feralpi Salò prova ad approfittarne e al 22′ si riporta sotto con un penalty trasformato da Miracoli e concesso per fallo di Palazzolo su Corradi. Al 29′ i gardesani provano a pareggiarla con un tiro dal limite di Di Molfetta ma Zanellati è attento.

La Feralpi spinge con decisione e si rende percolosa per due volte con Corradi alc35′ e al 47′ ma in entrambi i casi Zanellati risponde presente. La Giana fallisce clamorosamente l’occasione del 3-1 al 50′ quando Perico, con un diagonale, supera De Lucia ma non fa i conti con Girgi che sventa sulla linea di porta. Per i gardesani è il terzo passo falso esterno di fila dopo quelli di Mantova e Padova.

RISULTATI SERIE C GIRONE A E CLASSIFICA

Padova- Mantova 1-0
Lecco- Juventus under 23 2-1
Renate- Piacenza 0-3
Sudtirol- Pro Sesto 2-0
Seregno- Legnago 2-1
Pro Vercelli- Albinoleffe 1-0
Fiorenzuola- Pro Patria 0-3
Trento- Virtus Verona 1-1
Triestina- Pergolettese 1-2

Sudtirol punti 79, Padova 72, Feralpi Salò 58, Renate 55, Lecco 50, Pro Vercelli 48, Triestina 47, Juventus under 23 46, Piacenza 43, Albinoleffe 37, Virtus Verona 36, Mantova e Pro Patria 35, Fiorenzuola 34, Trento 33, Pergolettese 32, Seregno e Pro Sesto 30, Giana Erminio 29, Legnago 27.

Photocredits

Condividi

Join the Conversation