A Desio vittoria al fotofinish per Vicenza

di Cristiano Comelli – Le ingenuità, talora, costano care. Nella vita ma anche nel mondo della palla a spicchi. E pura ingenuità è stata quella che ha portato...

531 0
531 0

di Cristiano Comelli – Le ingenuità, talora, costano care. Nella vita ma anche nel mondo della palla a spicchi. E pura ingenuità è stata quella che ha portato la Rimadesio Aurora Desio a gettare alle ortiche una vittoria nella sfida contro la Civitus Allianz Vicenza davanti al proprio pubblico del “Pala Moretto”.

I berici hanno reimboccato l’autostrada Milano-Venezia portandosi in loro compagnia una vittoria per 61-60. E dire che Mazzoleni e compagni, che avevano concluso la prima parte di gara sotto di tre punti, si erano poi portati in corsia di sorpasso fino a tracciare un solco di otto punti a favore. Un canestro di Cucchiaro all’ultimo secondo ha però fatto pendere la bilancia a favore dei veneti. Un brutto passo falso che Desio dovrà riscattare al più presto.

PRIMO QUARTO – Cucchiaro, che si rivelerà per i suoi un valore superaggiunto, comincia le danze profanando il canestro desiano subito imitato su versante opposto da Mazzoleni. Ambrosetti subisce fallo, va in lunetta e ne mette uno su due rispedendo i vicentini avanti: 2-3. Mazzoleni conferma la sua ottima vena realizzativa e risospinge Desio in scavalco, controreplica immediata di Cucchiaro. L’equilibrio sembra avere piantato le tende sul parquet desiano e Giarelli replica immediatamente. Le due squadre scelgono di fronteggiarsi a zona, comincia Desio, poi anche Vicenza opta per la stessa soluzione. Mazzoleni spinge Desio avanti per 8-5 confermandosi mattatore. Brambilla, con un gancio, riporta Vicenza a meno uno. Si gioca punto a punto e ne risulta una sfida gradevole. Fumagalli sigla il più tre desiano ma è Ambrosetti a riportare la parità a regnare sovrana a quota 10. Vicenza dà vita a un minibreak che la porta in vantaggio massimo sul 10-15 per effetto di un tiro di Campiello e di una tripla dell’onnipresente Ambrosetti. Fumagalli dalla lunetta e Maspero con un tapin, però, ricuciono sul meno uno. Vicenza ci mette una tacca in più con Bassi dalla lunetta e così’ fa Fumagalli su opposto fronte. Cucchiaro, sulla sirena, fa ruggire Vicenza che chiude così il primo quarto avanti per 16-15.

SECONDO QUARTO – I canestri restano immobili per un paio di minuti, poi Cucchiaro riprende a muovere il tabellone su sponda ospite per il 15-19. Ianuale sale in cattedra e porta Vicenza a più sei ma Desio rintuzza la fuga con Mazzoleni il cui terzo tempo equivale al 17-21 al 4′. Coach Cilio chiama il timeout per catechizzare un po’ i suoi e la predica funziona perchè alla ripresa Ianuale, con una tripla, firma il più sette vicentino. Bassi sigla addirittura il canestro del più nove che è il massimo vantaggio di serata ma Mazzoleni riesce a riportare Desio più in vicinanza. L’asso della squadra di coach Edoardo Gallazzi ricuce ulteriormente a meno sei ma Bassi, da sotto, tiene Vicenza in mare aperto. Maspero fa fare pace a Desio con le triple per il 26-31 a un minuto dall’intervallo lungo. Coach Cilio chiama un nuovo minuto di sospensione vedendo che i suoi hanno dilapidato un largo vantaggio. Il gancio di Campiello vale il più cinque vicentino, Molteni, servito da Fumagalli, profana il canestro ospite e nei primi venti minuti Vicenza è ancora avanti per 30-33.

TERZO QUARTO – Mazzoleni ha le mani fatate e lo conferma portando Desio al sorpasso sul 34-33 con un 4-0 d’autore. Il giocatore desiano ci prende gusto e realizza anche il canestro del più tre. Brambilla, però, rimette tutto in gioco prima sancendo la parità a quota 36 e poi sospingendo di nuovo i berici in fuga di un possesso. Molteni prima e Fumagalli poi, però, risospingono Desio a fare la voce più grossa. Ianuale fa riavvicinare Vicenza sul 41-40 e poi punge dalla lunetta per il nuovo più due ospite. Il solito Mazzoleni replica e la parità torna a dominare il parquet sul 42-42. Un gioco da tre di Ambrosetti vale il nuovo vantaggio vicentino (44-45) ma Mazzoleni risponde dalla lunetta con due liberi su due a bersaglio. Molteni rifinisce con l’immediata replica di Cucchiaro. Alla mezz’ora però la partita sorride a Desio avanti per 48-47.

ULTIMO QUARTO – Se Giarelli fallisce un facile colpo da sottocanestro, non così Maspero che sigla il più quattro desiano. Mazzoleni subisce fallo e piazza due liberi dalla lunetta per un massimo vantaggio di serata di Desio di più sei (53-47). Fumagalli, in contropiede, porta Desio sul più otto, Brambilla risponde con una tripla. Vicenza dimostra di essere ancora in partita e Ambrosetti, con due su due dalla lunetta dopo avere subito fallo da Mazzoleni, lo conferma. Cucchiaro vuole concedersi a un virtuosismo con un passaggio dietro la schiena, il gesto tecnico è apprezzabile per un verso, meno per l’altro perché consente a Mazzoleni di andare in contropiede e di schiacciare il canestro del 57-52 desiano. Cilio chiama il timeout inviperito per l’errore del suo giocatore, alla ripresa i berici si riavvicinano con Campiello. Mazzoleni ci mette però pochi secondi a ritracciare il fossato . Ianuale si guadagna un fallo ma si infortuna, Cilio fa entrare al suo posto Zocca che prima punge dalla lunetta facendone due su due poi , con una tripla che segna il suo personale 5-0 a una manciata di secondi dall’ingresso, ristabilisce la parità a quota 59. Mazzoleni subisce fallo da Brambilla e ne fa due su due dalla lunetta per il nuovo vantaggio desiano, coach Gallazzi chiama il timeout per stabilire con i suoi come portare a casa la gara con un finale accorto e senza sbavature. Ambrosetti sembra dare speranza a Desio fallendo due tiri liberi ma Cucchiaro è più preciso e sigla il canestro del 60-61. Desio cerca di giocarsi tutto all’ultimo tiro chiamando un nuovo timeout ma il risultato non cambia. Vince Vicenza, grande rammarico per la squadra di Gallazzi cui la vittoria è malamente scivolata tra le dita anche per una forte dose di imprecisione nelle soluzioni dall’arco.

TABELLINO

RIMADESIO AURORA DESIO: Mazzoleni 27, Fumagalli 11, Molteni 10, Maspero 8, Giarelli 4, Fioravanti, Tornari, Trucchetti, Barbieri, Colzani, Colombo, Basso.

Tiri liberi: 10 su 17, rimbalzi 42 (Fumagalli 10), assist 9 (Mazzoleni, Fumagalli 4)

Fumagalli in doppia doppia

CIVITUS ALLIANZ VICENZA: Cucchiaro 14, Ambrosetti 12, Brambilla 10, Ianuale 9, Campiello 6, Bassi 5, Zocca 5, Carr, Giacquinto, Massignan, Pendin, Cernivani. Coach: Manuel Cilio.

Tiri liberi: 8 su 12, rimbalzi 39 (Campiello 8), assist 9 (Cucchiaro 6).

ARBITRI

Samuele Riggio di Siderno (RC) e Matteo Migliaccio di Catanzaro.

Photocredits

Condividi

Join the Conversation