Usmate, Spesa Sospesa: distribuite 1,5 tonnellate di cibo

Oltre 1,5 tonnellate di cibo raccolto e già re-distribuito con l’iniziativa “Spesa Sospesa” a 61 famiglie di Usmate Velate che, a causa del Coronavirus, si sono trovate in una...

453 0
453 0

Oltre 1,5 tonnellate di cibo raccolto e già re-distribuito con l’iniziativa “Spesa Sospesa” a 61 famiglie di Usmate Velate che, a causa del Coronavirus, si sono trovate in una situazione di emergenza alimentare.

Sono questi i numeri ad un mese di distanza dal lancio dell’iniziativa della “Spesa sospesa”, patrocinata dall’Amministrazione Comunale di Usmate Velate e promossa dalla Caritas delle Parrocchie di Usmate Velate in accordo con il Centro di Ascolto della Comunità Pastorale.

“La generosità dei nostri concittadini, ancora una volta, ci ha saputo stupire – afferma Greta Redaelli, assessore con delega ai Servizi Sociali – I cesti ed i carrelli situati nei punti vendita aderenti, che ringraziamo per la straordinaria disponibilità dimostrata, si sono riempiti di pasta, legumi, sughi, carne in conserva, tonno, prodotti per bambini e per l’igiene personale. Grazie a questa iniziativa, in modo semplice ed anonimo, tante persone hanno sostenuto chi si trova in grande difficoltà. Il senso di comunità si vede proprio in queste situazioni e ancora una volta Usmate Velate ha confermato di sentirsi una collettività che non vuole lasciare indietro nessuno”.

I prodotti donati dai cittadini – a cui si sono aggiunte donazioni spontanee di famiglie del territorio, dell’Associazione Operazione Mato Grosso e quanto ritirato dal Banco Alimentare – sono stati confezionati in 82 pacchi distribuiti a 61 famiglie del territorio. La distribuzione è stata effettuata dai volontari Caritas in collaborazione con la Protezione Civile del territorio.

In particolare, fra le famiglie aiutate ad aprile equamente suddivise fra italiane e straniere, i nuclei che per la prima volta hanno ricevuto un sostegno sono stati 17 su 61, di cui 10 a Usmate e 7 a Velate. L’emergenza alimentare si evidenzia anche nei numeri relativi ai sostegni distribuiti a febbraio che erano stati 34, ovvero circa la metà del dato di aprile.

In una delle attività aderenti sono anche stati raccolti 585 euro, soldi che verranno utilizzati per acquistare ulteriori generi alimentari che dovessero mancare o che dovessero risultare insufficienti al momento della distribuzione.

“La Spesa sospesa prosegue perché, purtroppo, l’emergenza alimentare non si concluderà a breve – conclude l’assessore Redaelli – come Comune, infatti, siamo già al lavoro per individuare ulteriori forme di sostegno per chi ne ha realmente bisogno. Ma fare squadra, in questo momento, è il primo passo per uscire tutti insieme da questa crisi“.

Gli esercizi commercianti che aderiscono all’iniziativa sono i seguenti:
• Il Gigante, via Antonio Vivaldi, Cascina Corrada – Usmate Velate
• Ok Sigma, via Roma, 13 – Usmate Velate
• Panificio f.lli Sesana, via Cottolengo, 15 – Usmate Velate
• Panificio f.lli Rovelli, via San Giovanni Bosco, 3 – Usmate Velate

Condividi

Join the Conversation