Disabilità, Giussano aderisce alla piattaforma CUDE

Il Comune di Giussano ha aderito al nuovo sistema della piattaforma CUDE (Contrassegno unificato disabili europei, a questo Link), una banca dati nazionale istituita dal Ministero delle Infrastrutture e...

422 0
422 0

Il Comune di Giussano ha aderito al nuovo sistema della piattaforma CUDE (Contrassegno unificato disabili europei, a questo Link), una banca dati nazionale istituita dal Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti per semplificare la mobilità delle persone con disabilità.

Si tratta di un servizio a disposizione dei cittadini diversamente abili residenti a Giussano in possesso di patente di guida: grazie a una gestione delle autorizzazioni coordinata su tutto il territorio, presso il Comando di Polizia Locale è possibile ricevere l’autorizzazione che consente di non dover più comunicare l’ingresso nelle Zone a Traffico Limitato dei Comuni in cui le ZTL sono attive.

Attraverso un codice univoco che l’utente potrà utilizzare sulla piattaforma, sarà quindi possibile accedere e sostare all’interno delle Ztl dei Comuni aderenti alla piattaforma CUDE senza effettuare comunicazioni preventive.

Il rilascio dell’autorizzazione avviene presso il Comando di Polizia Locale e può avvenire contestualmente al rilascio del contrassegno disabili.

La mappa dei Comuni aderenti, in costante aggiornamento, è disponibile a questo Link. La funzionalità è disponibile, previa autenticazione, nell’area riservata della piattaforma, sotto la voce Accesso ai servizi —> Piattaforma unica contrassegno disabili – CUDE.

Il titolare del CUDE, una volta effettuato l’accesso, potrà registrare fino a due targhe correlate a mezzi in regola con revisione e assicurazione. Il controllo sul mezzo di trasporto registrato sarà effettuato dagli organi di polizia stradale, che hanno accesso alla piattaforma CUDE e che possono controllare in tempo reale la targa attiva, abilitata al transito e alla sosta.

“Anche se a Giussano non sono presenti Zone a traffico limitato, l’adesione alla piattaforma CUDE rappresenta una sensibilità nei confronti delle persone diversamente abili, sostenendo il loro diritto ad una mobilità semplificata anche dal punto di vista burocratico – affermano il Sindaco Marco Citterio e il vicesindaco con delega alle Politiche sociali Adriano Corigliano – In questo modo, i nostri cittadini non avranno altre incombenze quando dovranno transitare o posteggiare in una ZTL di un altro Comune aderente alla piattaforma. Questo passo, reso possibile grazie alla disponibilità del nostro Comando di Polizia Locale, è un modo per garantire una concreta semplificazione delle procedure”.

 

Condividi

Join the Conversation