Provata per voi la KIA Sportage 2022

di Silvia Terraneo – Al volante della nuovissima Kia Sportage giunta alla sua 5 generazione! Lei è già arrivata nelle concessionarie e molti l’hanno già acquistata! Sono fermamente...

1424 0
1424 0

di Silvia Terraneo – Al volante della nuovissima Kia Sportage giunta alla sua 5 generazione! Lei è già arrivata nelle concessionarie e molti l’hanno già acquistata! Sono fermamente convinta che la #Sportage sia un Case History nel mondo Automotive, piace e continuerà ad essere la tra le Sport Utility più preferite. Che percorso straordinario! Una parte del suo successo è nel suo nome, Sportage che già dice molto.Una crescita sia in termini di qualità, design che di tecnologia. Non è una prova consumi e sicuramente tornerò al volante di Sportage in altro colore e motorizzazione…

In questa prima prova guido la variante mild hybrid turbo benzina 1.600 da 150 CV, cambio automatico 7 rapporti e 2WD… in allestimento Business, non vi nego che la versione GT Line in colore verde mi piacerebbe provarla, ma questo primo contatto è stato una GRAN sorpresa!

Bella, molto bella un aspetto importante cambiato proprio nel suo frontale deciso, il suo design accentua le caratteristiche di sportività, con un tocco moderno che è stato ulteriormente valorizzato esibisce forme fluide e sofisticate e i fari anteriori a forma boomerang.

Quello che colpisce di più è il confort che l’auto esprime, veramente eccellente. Mi sono trovata benissimo!
Un piccolo dettaglio: costruita sulla nuova piattaforma “N3”, la nuova generazione di Kia Sportage è il risultato di un rigoroso e attento programma di sviluppo a livello ingegneristico, volto a soddisfare le più alte aspettative degli automobilisti europei sul piacere di guida e sul comfort. E’ stato così elaborato un passo, distanza tra gli assali, dedicato ed esclusivo, con proporzioni ideali per le strade europee

Dentro 
Materiali di altissima qualità sono stati utilizzati per gli interni, morbidi al tatto, con opzioni cromatiche che conferiscono vivacità ed energia. A bordo cade l’occhio sui 2 Schermi da 12,3 pollici leggermente curvi ma messi bene, con touchscreen e prese d’aria dal profilo sportivo finemente dettagliate.

Il display curvo si estende sulla parte anteriore, conferendo all’abitacolo una larghezza ed una profondità eccezionali. Si percepisce il lavoro sulle dinamiche di guida sullo sterzo grande guidabilità comodità, esalta le doti stradali della vettura.

Il touchscreen high-tech da 12,3 pollici e il display touch multifunzione sono il centro nevralgico per la connettività e le diverse funzionalità di guidatore e passeggero.

Entrambi i sistemi sono stati sviluppati dando prevalenza alla facilità d’uso, all’intuitività dei comandi e alla piacevolezza al tatto. Nel dettaglio il quadro strumenti da 12,3 pollici è dotato di display a cristalli liquidi di ultima generazione con transistor a film sottile per una grafica incredibilmente precisa e chiara. Con una connettività high-tech così avanzata e sicura, il nuovo Sportage beneficia di un sistema di aggiornamento delle mappe over-the-air.

La seduta, in questo allestimento,  anche se non è regolabile elettricamente e il cambio in questo modello sembra quasi una cloche di aereo forse per dare la sensazione di sentirsi pilota di boeing da lunghe distanze… ha contenuto e sostanza. si sa gli optional fanno una gran differenza ma lievita anche il prezzo e questa versione parte da 29.950 euro…

Alla guida
Al volante è semplice e fluida, la spaziosità è un punto forte, non è rumorosa e ci sono i sistemi di assistenza e aiuto alla guida ma non le sospensioni adattive in questo allestimento che tanto mi piacciono e che trovo fondamentali, perché fanno davvero la differenza, sopratutto quando al volante si passano diverse ore, come i sedili prediligo quelli più “contenitivi”…

Tra città e strade a scorrimento veloce, la tenuta è buona, e abbiamo tre modalità di guida normal, eco, sport, con la sport la Sportage diventa più reattiva e rigida ma avremmo dovuta sperimentarla su qualche curva in più.

Questa volta il nostro itinerario si è spostato dal centro della città di Milano, in una nebbiosa giornata, verso la Brianza alla ricerca di qualche raggio di sole… e cosi una breve tappa al bellissimo Parco di Monza, per qualche scatto circondata da natura e scoiattoli, che non ci sono sfuggiti, uno dei maggiori parchi storici europei,  amato da tutti e per tutti,  non solo per l’Autodromo 😉

Prima di salutarvi… uno sguardo al  bagagliaio ?
Lo spazio a bordo soddisfa le mie aspettative in cinque ci si sta comodi e il bagagliaio è molto capiente 587 litri 1776. I sedili posteriori possono essere ripiegati nella suddivisione 40:20:40

Sportage

Questa modalità di suddivisione degli interni, attivabile semplicemente tirando una leva, è di serie su tutti i modelli Sportage in Europa… soluzione pratica per mille usi… e con KIA Garanzia 7 anni o 150.000 km.

Leggi a questo LINK tutti gli articoli di Motori in Diretta

Condividi

Join the Conversation