Lissone torna “Libritudine” dall’8 al 29 Luglio

LISSONE – In viaggio verso Libritudine 2021 è il format del Festival del Libro ideato appositamente per quest’anno nel rispetto delle disposizioni anti-contagio. Una annata “ponte” – pronta...

252 0
252 0

LISSONE – In viaggio verso Libritudine 2021 è il format del Festival del Libro ideato appositamente per quest’anno nel rispetto delle disposizioni anti-contagio.

Una annata “ponte” – pronta ad accogliere gli appassionati di letteratura nel mese di luglio – in attesa di tornare a pieno regime nel 2021 con la 12esima edizione del tradizionale Festival.
Saranno quindi 4 gli appuntamenti in programma, tutti con inizio il mercoledì sera alle ore 21 nel Cortile esterno della Biblioteca Civica di Piazza IV Novembre o – solo in caso di pioggia – in una delle sale posizionate al Piano Terra della struttura.

L’ingresso sarà sempre libero, ma con prenotazione obbligatoria limitata ad un massimo di 20 persone per ciascun evento. Sarà possibile prenotare telefonicamente al numero 039 7397461.

Come di consueto, «In viaggio verso Libritudine» conquisterà l’attenzione di differenti target di lettori: dagli amanti del “giallo” agli appassionati di disegni e illustrazioni, dai “divoratori” dei grandi classici ai “curiosi” di ascoltare la rilettura di uno dei romanzi che ha segnato la letteratura italiana.

Il programma degli appuntamenti

8 luglio 2020
“Il nome della rosa”, come non l’avete mai ascoltato. Ivano Gobbato ci racconta con il suo personalissimo stile il romanzo di Umberto Eco. Al centro della storia sta l’amore per i libri, i quali – a modo loro, misteriosamente – dicono a chi li legge la verità. Il che è la ragione stessa del loro esistere dal momento che “il bene di un libro sta nell’essere letto: senza un occhio che lo legga, un libro reca segni che non producono concetti, e quindi è muto”.
15 luglio 2020
“I delitti di Villa Salus”, un “giallo” tutto da scoprire. Giancarlo Grilli, lissonese fondatore dell’associazione GPG Film, propone una storia noir ambientata in una struttura che ospita anziani e soggetti in riabilitazione. L’ex detective privato Kraus tenterà di risolvere un caso che ogni giorno si fa sempre più intricato fino ad arrivare a una inaspettata conclusione. Per l’autore sarà questa anche un’occasione per raccontare, con il regista Filippo Grilli, il territorio utilizzando storie tratte da film e libri.
22 luglio 2020
“Io resto a casa” è il titolo di un racconto a disegni realizzati dall’illustratrice giapponese Ayumi Kudo nel periodo del lockdown. Sensazioni e sentimenti nella poesia della vita quotidiana, narrati con semplicità e profondità dall’artista già ospite dell’edizione 2019 di Libritudine.
29 luglio 2020
“Qui comincia la lettura: indovina l’incipit”: si chiude l’edizione 2020 con un gioco a squadre che vedrà impegnati i partecipanti nel riconoscere alcuni fra i più noti romanzi italiani e stranieri semplicemente… ascoltando la lettura delle prime righe. Agli accaniti lettori che scopriranno i titoli selezionati dai Bibliotecari, saranno consegnati premi di inestimabile valore… ovvero libri, libri e libri!”

Condividi

Join the Conversation