Il Monza in campo giovedì nella tana della Lazio

MONZA – La vittoria con il Verona ha riacceso la lampadina della vittoria. Quella che, da tre turni, Empoli, Milan e Bologna avevano spento. Quindicesimo con 13 punti, il...

791 1
791 1

MONZA – La vittoria con il Verona ha riacceso la lampadina della vittoria. Quella che, da tre turni, Empoli, Milan e Bologna avevano spento. Quindicesimo con 13 punti, il Monza di mister Raffaele Palladino si appresta quindi a recarsi in piena fiducia nella capitale dove, giovedì 10 novembre alle 20.45 allo stadio “Olimpico”, affronterà il gigante Lazio, squadra il cui blasone la rende non bisognosa di presentazione.

I biancazzurri di mister Maurizio Sarri, aggiudicandosi il derby capitolino con la Roma per 1-0, hanno non soltanto riscattato il clamoroso 1-3 patito contro la Salernitana ma anche la sconfitta di Europa League per 0-1 contro gli olandesi del Feyenoord. Ma, soprattutto, si sono insediati a quota 27 punti al terzo posto agganciando l’Atalanta e alle spalle di Napoli (38) e Milan (30). Marusic e compagni sono quindi in un buon momento.

La determinazione messa in evidenza da Di Gregorio e compagni autorizza però a pensare che il Monza venderà cara la pelle e potrà tentare il colpaccio riuscito ai granata campani due turni fa. E sarebbe la seconda vittoria di peso del campionato dopo quella contro la Juventus. Lazio priva degli infortunati Immobile e Zaccagni, Monza senza Pablo Marì ancora alle prese con l’infortunio alla schiena. (articolo di Cristiano Comelli) 

I PRECEDENTI

Lazio e Monza si sono affrontate per 16 volte, tutte in cadetteria. La prima volta nella capitale fu il 22 ottobre 1961 e la Lazio vinse con un netto 4-0. L’ultima nella stagione 1985-86 quando, il 27 aprile, sempre a Roma, il Monza vinse clamorosamente per 1-0. Il bilancio complessivo è di quattro vittorie laziali, cinque monzesi e sette pareggi.

IL PALMARES DELLA LAZIO

Fondata nel 1900, la società sportiva Lazio è una delle società più luccicanti del panorama calcistico italiano e ha scritto pagine di tutto rilievo anche in campo internazionale. Il suo palmares annovera innanzitutto due scudetti, uno nella stagione 1973-74 quando era allenata dal compianto Tommaso Maestrelli e annoverava giocatori come Giuseppe Wilson, Vincenzo D’Amico, Mario Frustalupi, Ferruccio Mazzola, un Luciano Re Cecconi troppo presto uscito di scena, Giorgio Chinaglia e Renzo Garlaschelli. Il secondo arrivò nel 1999-00 con Sven Goran Eriksson sulla panchina e giocatori del calibro di Luca Marchegiani, Nestor Sensini, Roberto Mancini, Pavel Nedved, Sinisa Mihajlovic, Alessandro Nesta, Simone Inzaghi, Fabrizio Ravanelli e Fernando Couto, tutti nomi che avrebbero scritto pagine dorate nel mondo della sfera di cuoio.

Nel bilancio figurano anche una Coppa delle Coppe conquistata nel 1988-89 grazie al 2-1 contro gli spagnoli del Maiorca, una Supercoppa Uefa nel 1999 con un 1-0 al Manchester United, sette Coppe Italia, cinque Supercoppe Italiane e un campionato di serie B. La Lazio conobbe il suo periodo più nero nella stagione 1979-80 quando, coinvolta nella vicenda del calcio scommesse, retrocesse in cadetteria insieme con il Milan anch’esso invischiato e con il Pescara retrocesso invece sul campo. La Lazio fu quindi sostituita dall’Udinese così come il Milan dal Catanzaro.

L’ARBITRO

Sarà il signor Alberto Santoro della sezione di Messina.

LE PROBABILI FORMAZIONI

LAZIO: Provedel, Lazzari, Casale, Romagnoli, Marusic, Vecino, Cataldi, Luis Alberto, Pedro, Felipe Anderson, Romero. All.Maurizio Sarri.

MONZA: Di Gregorio, Izzo, Marlon Santos, Caldirola, Ciurria, Rovella, Colpani, Carlos Augusto, Pessina, Caprari, Mota Carvalho. All.Raffaele Palladino.

DATA, LUOGO E ORA

Giovedì 10 novembre alle 20.45 allo stadio Olimpico di Roma.

Photocredits

Condividi

Join the Conversation