Folgore, da Longo soddisfazione ma niente entusiasmi

di Cristiano Comelli – Qualche aspetto da sistemare vi è ancora. Ma, nel complesso, la strada imboccata è quella giusta. Emilio Longo, tecnico della Folgore Caratese, intona l’epinicio...

191 0
191 0

di Cristiano Comelli – Qualche aspetto da sistemare vi è ancora. Ma, nel complesso, la strada imboccata è quella giusta. Emilio Longo, tecnico della Folgore Caratese, intona l’epinicio l’indomani della rotonda vittoria dei suoi al “Battaglia” di Busto Garolfo contro l’Arconatese (4-1). Nel contempo, però, non lascia in soffitta il pragmatismo.

Certo, la situazione di classifica è discreta e i risultati utili di fila sono diventati sette ma guai, ammonisce, a non tenere dritta la barra del realismo. “I ragazzi hanno fatto un’ottima partita contro una signora squadra e sono fiero di loro – spiega – nel secondo tempo, però, dopo il 3-0 abbiamo gestito meno bene la palla, per la voglia di fare gol abbiamo cercato di verticalizzare e questo tipo di atteggiamento non ci deve appartenere, dobbiamo provare sempre più un lavoro di squadra, comunque siamo in crescita e di questo sono molto contento”.

Del resto l’impegno contro l’Arconatese non era, a dispetto di quanto possa far propendere a pensare il risultato finale della contesa, proprio una passeggiata di salute.

I giallooro erano inciampati sul terreno dell’ambizioso Sestri Levante ma, prima ancora, avevano steso a domicilio la Caronnese quinta in classifica, impresa non da poco. E questo avvalora ulteriormente il bottino pieno colto dai brianzoli nell’Altomilanese. “La squadra – conclude Longo – cercava un’identità e l’ha trovata, ora dobbiamo proseguire su questa strada”.

Condividi

Join the Conversation