Ciurria e Dany Mota, il Monza stende la Juve

di Cristiano Comelli – Rivincita cercava e rivincita ha trovato. Come già gli era riuscito di fare nel girone d’andata quando si era imposto per 1-0 all’U Power, il...

652 0
652 0

di Cristiano Comelli – Rivincita cercava e rivincita ha trovato. Come già gli era riuscito di fare nel girone d’andata quando si era imposto per 1-0 all’U Power, il Monza si rivela ancora bestia nera della Juventus superandola allo “Juventus Stadium” per 2-0.

Vittoria di prestigio per la compagine di Raffaele Palladino che restituisce così ai bianconeri l’1-2 con cui era stata eliminata dalla “Coppa Italia” al termine di una prestazione all’insegna della grande sicurezza nei suoi mezzi. Biancorossi in serie utile da sette turni e ottimo undicesimo posto con 25 punti.

PRIMO TEMPO – Al 3’ la Juventus prova a fare male con un tiro cross di Paredes ma Di Gregorio respinge con i pugni. Al 4’ Di Maria impegna ancora il portiere biancorosso con una conclusione a giro. Tempo due minuti ed è nuova offensiva bianconera con Kostic il cui tiro è respinto in corner. Alla prima offensiva il Monza va a bersaglio al 12’ con Caprari ben pescato da Pessina ma il direttore di gara consulta il Var e annulla poi per fuorigioco. Al 14’ la Juventus riprende l’offensiva con Kean la cui conclusione dal limite è fuori di poco. Il Monza crede di poter di nuovo fare il botto e al 18’ lo dimostra con Ciurria che, pescato in profondità da Machin, supera Szczesny e realizza la rete del vantaggio. I bianconeri si affacciano di nuovo dalle parti di Di Gregorio alla ricerca del pareggio ma il tiro di Kostic termina sul fondo. Il Monza, invece, la mira l’ha ben impostata e affonda di nuovo la lama al 39’ con l’ex Juventus under 23 Mota Carvalho che, su suggerimento di un Carlos Augusto bravo a percorrersi tutto il campo, raddoppia.

SECONDO TEMPO – La Juventus prova a riportarsi in carreggiata al 3’ quando Carlos Augusto, nel deviare un calcio d’angolo di Di Maria, indirizza di testa verso la propria porta rischiando l’autogol. Al 7’ è Soulè a impegnare Di Gregorio. La Juventus resta costantemente all’offensiva e al 15’ Rabiot, imbeccato da Di Maria, con un tiro in girata impegna Di Gregorio. Al 17’ Locatelli costringe il portiere monzese ad alzare la sfera in corner. Al 20’ il portiere monzese respinge un sinistro dell’ex Napoli Milik. Asfissiante offensiva bianconera ma il fortino monzese sembra reggere. Al 34’ Milik, di testa, serve Bremer, l’ex Torino va a bersaglio ma la sua rete è annullata per fuorigioco. Al 37’ Petagna sfiora il 3-0 impegnando Szczesny. E la grande festa monzese può cominciare.

TABELLINO

JUVENTUS- MONZA 0-2

JUVENTUS: Szczesny, Gatti, Bremer, Danilo, De Sciglio (19’st Vlahovic), Fagioli (1’st Locatelli), Paredes (1’st Soulè), Rabiot, Kostic (1’st Iling jr), Di Maria, Kean (13’st Milik). A disposizione: Perin, Pinsoglio, Pogba, Alek Sandro, Miretti, Rugani. All.Massimiliano Allegri.

MONZA: Di Gregorio, Izzo, Pablo Marì, Caldirola (24’st Marlon Santos), Ciurria (31’st Birindelli), Machin (31’st Ranocchia), Rovella (14’st Sensi), Carlos Augusto, Caprari (24’st Petagna), Pessina, Mota Carvalho. A disposizione: Cragno, Sorrentino, Donati, Barberis, Gytkjaer, Valoti, Antov, Colpani, Carboni, D’Alessandro. All.Raffaele Palladino.

Arbitro: Aureliano di Bologna.

Marcatori: p.t: 18’ Ciurria (M), 39’ Mota Carvalho (M).

Photocredits

Condividi

Join the Conversation