Alberto Paleari alla Seregno Sport Week

SEREGNO – Per un giorno è tornato in quella Seregno da cui ha mosso i primi passi per approdare nel calcio che conta. A trent’anni di età, Alberto...

436 0
436 0

SEREGNO – Per un giorno è tornato in quella Seregno da cui ha mosso i primi passi per approdare nel calcio che conta. A trent’anni di età, Alberto Paleari, può vantare un curriculum di tutto prestigio: ha infatti difeso i pali, tra le altre, di Genoa, Mantova, Giana Erminio e, in serie B, di Benevento e Cittadella.

L’estremo difensore seregnino è stato ospite dell’iniziativa “Seregno sport week” organizzata dal comune insieme con consulta e associazioni sportive e ha condotto uno stage a cui hanno preso parte una dozzina di portieri di belle speranze che si stanno facendo le ossa nel settore giovanile della società.

Un’iniziativa perfettamente riuscita che ha suscitato il gradimento dei baby estremi difensori.

“La mattinata- spiega la società in una nota- ha avuto come filo conduttore una dimostrazione pratica di come gli estremi difensori si devono comportare nelle situazioni di gioco che li chiamano in causa”.

Con Paleari, per la sua carriera folgorante, si sono complimentati anche il direttore sportivo del Seregno Luca Pacitto e il primo cittadino Alberto Rossi che ne era stato anche allenatore nel settore giovanile.

“La mattinata- prosegue la società- è servita anche come test per il nuovo campo in erba sintetica di Seregnello , voluto e finanziato proprio dal comune di Seregno la cui posa si è conclusa soltanto da poche settimane”. Pacitto ha voluto ringraziare Paleari per “la disponibilità nei confronti dei nostri ragazzi”. (articolo di Cristiano Comelli) 

Photocredits

Condividi

Join the Conversation