Patto Territoriale per il Welfare di Monza e Brianza

Si apre una nuova stagione per il Sistema Welfare della Brianza: oggi i referenti delle realtà della Brianza si sono ritrovati presso la sede provinciale per rinnovare il Patto...

593 0
593 0

Si apre una nuova stagione per il Sistema Welfare della Brianza: oggi i referenti delle realtà della Brianza si sono ritrovati presso la sede provinciale per rinnovare il Patto per il welfare MB, un documento strategico che contiene le linee guida per costruire, insieme, una nuova governance territoriale capace di sperimentare soluzioni innovative, valorizzando il contributo di tutti i soggetti e attori sociali coinvolti.

“Questo è un appuntamento che tutti attendevamo da tempo e che è il frutto di un percorso lungo che abbiamo condiviso tutti per arrivare ad una svolta nella gestione delle politiche di welfare: la pandemia ci ha insegnato che possiamo raggiungere risultati importanti solo se si lavora insieme con un unico obiettivo ed oggi siamo qui, finalmente in presenza, per prenderci un impegno serio e concreto anche in relazione alle opportunità di accedere ai finanziamenti previste dal PNRR “ – spiega il Presidente Luca Santambrogio.

“Ringrazio tutte le persone presenti oggi che hanno dato un importante contributo nel definire i contenuti di questo documento – aggiunge il Vice Presidente della Provincia MB Riccardo Borgonovo – “L’evoluzione della situazione pandemica ha richiesto un aggiornamento delle linee di indirizzo per individuare quelle misure necessarie ed urgenti per far fronte alle numerose problematiche, di vecchia e nuova data, che richiedono risposte in termini di sistema. Il patto sarà uno strumento utile per presentarci ai tavoli in cui si sta definendo la Riforma del Sistema Sanitario della Lombardia, dimostrando che questo territorio è pronto a fare quel salto di qualità per dare risposte e servizi ai cittadini”– aggiunge il Vice Presidente della Provincia MB Riccardo Borgonovo.

Sono 18 i referenti delle realtà del welfare MB che hanno sottoscritto l’accordo: Luca Santambrogio Presidente della Provincia MB; Flavio Polano Presidente della Conferenza dei Sindaci; Concetta Monguzzi, Presidente della Assemblea dei Comuni dell’ambito di Carate Brianza; Anna Franzoni Presidente dell’Assemblea dei Sindaci dei Comuni dell’Ambito di Desio; Desiré Chiara Merlini Presidente dell’Assemblea dei Sindaci dell’ambito di Monza; Marco Boffi Presidente dell’Assemblea dei Sindaci dell’ambito di Seregno; Giacomo Biffi Presidente dell’Assemblea dei Sindaci dell’ambito di Vimercate; Alfonso Galbusera; Alfonso Galbusera Direttore Generale dell’ A.S.P. Co.De.Bri. Desio; Claudio Besana Presidente cda l’Azienda Speciale Consortile Offertasociale di Vimercate; Franco Stasi Segretario Cgil MB; Mirco Scaccabarozzi Segretario CSL Monza e Brianza Lecco; Gabriele Lucio Volpe Segretario UIL MB; Roberto D’Alessio Portavoce del Forum provinciale del Terzo Settore MB; Filippo Viganò Presidente del Centro di Servizio per il Volontariato di Monza Lecco Sondrio; Don Augusto Panzeri Presidente Caritas Zona Pastorale V; Luigi Losa Vice Presidente della Fondazione della Comunità di Monza e Brianza; Mario Massimiliano Riva Presidente Consorzio Comunità Brianza; Francesco Allemano Presidente Consorzio Sociale CS&L.

Gli obiettivi generali contenuti nel patto: la strutturazione di spazi di collaborazione, confronto ed integrazione tra i diversi attori del sistema, che mantenendo responsabilità, ruoli, competenze, facilitino le azioni territoriali a vantaggio dei cittadini; azioni di co-programmazione e co-progettazione integrale che sviluppino le fasi di processo (lettura dei bisogni, definizione degli obbiettivi, progettazione, gestione e valutazione); la qualificazione della capacità di risposta all’evoluzione dei bisogni dei cittadini, in un’ottica di sistema; la valorizzazione del capitale sociale che il territorio esprime; la valorizzazione delle risorse produttive ed economiche a sostegno della programmazione sociale e socio-sanitaria; il rinnovamento del sistema rispetto alla ricerca di nuovi modelli di welfare community e di promozione delle Comunità in un’ottica di sviluppo sociale e collaborazione con i cittadini e di rigenerazione dei beni comuni.

Le finalità previste nel Patto saranno realizzare nell’ambito del Tavolo di Sistema Welfare – l’ organismo di governance, partecipativo, consultivo e di co-programmazione e co-progettazione degli interventi territoriali – che ha già individuato otto linee prioritarie di azione: politiche della formazione e del lavoro; politiche; abitative; politiche per la non autosufficienza; politiche di contrasto della vulnerabilità e di sostegno del reddito; politiche per l’immigrazione e l’integrazione; politiche per l’infanzia e la famiglia; politiche giovanili; politiche educative e dell’istruzione; lotta alle disuguaglianze sociali e di salute.

Il “patto per il welfare Monza e Brianza” è stato siglato il 24 novembre 2016 da 17 sottoscrittori: Provincia di Monza e della Brianza; Comuni degli Ambiti di Carate Brianza, Desio, Monza, Seregno e Vimercate; Co.De.Bri. Desio; A.S.C. Offertasociale Vimercate; CGIL Monza e Brianza; CISL Monza Brianza Lecco; UIL Monza e Brianza; Forum del III Settore di Monza e Brianza; Centro Servizi per il Volontariato di Monza e Brianza; Caritas Zona Pastorale V; Fondazione della Comunità di Monza e Brianza Onlus; Consorzio Comunità Brianza; Consorzio Sociale CS&L.
L’accordo nacque dalla volontà, condivisa anche dall’Assemblea dei 55 Sindaci di Monza e della Brianza, di coordinare le azioni dei Comuni, del terzo settore, del volontariato e del welfare aziendale, e dall’opportunità di condividere le buone pratiche del territorio e definire in maniera partecipata criticità e bisogni.
L’esperienza del Patto per il Welfare, che vedeva la propria scadenza formale a fine 2017, ha continuato ad operare fino a buona parte del 2019.

Il 5 maggio 2020 il Consiglio Provinciale, ha votato all’unanimità una delibera per affidare al Presidente della Provincia di Monza e della Brianza il compito di riaprire i lavori del tavolo e dare continuità al Patto per il welfare, “quale indispensabile strumento partecipativo per integrare le politiche a sostegno dei cittadini in difficoltà, anche in questo momento di grave crisi sociale e sanitaria.”

Condividi

Join the Conversation