Cesano Maderno, spacciatore aggredisce i carabinieri

CESANO MADERNO – E’ finito in manette uno spacciatore 43enne, di origine tunisina, che al momento dell’arresto ha aggredito i carabinieri. L’uomo è stato reso inoffensivo con l’utilizzo,...

562 0
562 0

CESANO MADERNO – E’ finito in manette uno spacciatore 43enne, di origine tunisina, che al momento dell’arresto ha aggredito i carabinieri. L’uomo è stato reso inoffensivo con l’utilizzo, da parte dei militari dell’Arma, dello spray al peperoncino.

Il 43enne è stato arrestato con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Il cittadino, di origini tunisine, è stato notato mentre si aggirava in modo furtivo tra le vie del centro cittadino. I Carabinieri della Tenenza gli hanno intimato di fermarsi, ma il 43enne ha tentato una precipitosa fuga disfacendosi di una dose di droga che aveva nelle tasche dei pantaloni.

E stato però raggiunto e bloccato nei pressi di Via Abetone del Comune di Cesano Maderno, nonostante abbia opposto una strenua resistenza, aggredendo violentemente i militari operanti che hanno dovuto utilizzare il dispositivo di dissuasione e autodifesa “oleoresin capsicum”, cioè lo spray al peperoncino, per renderlo inoffensivo.

Nel corso della successiva perquisizione domiciliare eseguita presso l’abitazione del predetto, venivano trovati circa cento involucri contenenti complessivamente 50 grammi di cocaina, un bilancino elettronico di precisione e la somma in contanti di circa 21.000,00 euro ritenuto provento dell’attività di spaccio della droga.

Tratto in arresto per resistenza a pubblico ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Monza.

Condividi

Join the Conversation