Carate: oltre 300 interventi di chirurgia colorettale

La Chirurgia Generale di Carate Brianza è per il secondo anno consecutivo centro di tirocinio per due scuole di specializzazione ACOI, l’associazione dei chirurghi ospedalieri italiani, per il...

807 0
807 0

La Chirurgia Generale di Carate Brianza è per il secondo anno consecutivo centro di tirocinio per due scuole di specializzazione ACOI, l’associazione dei chirurghi ospedalieri italiani, per il corso di chirurgia generale mininvasiva di base e di chirurgia colorettale.

Primario della struttura è Massimiliano Casati, che è anche coordinatore regionale lombardo dell’Associazione per i triennio 2022-2024.

Casati è tra i promotori presso Asst Brianza, insieme a Rita Passaretta, responsabile dell’Anestesia e Rianimazione di Carate, del programma ERAS (Enhanced Recovery After Surgery) in chirurgia generale, in particolare in ambito colorettale.

Negli ultimi tre anni, al presidio di Carate, sono stati realizzati, a questo proposito, oltre 300 interventi operatori al colon retto, per patologie benigne o maligne. “La degenza media dei pazienti operati è sui tre giorni e mezzo – spiega il primario -. E’ la minore in Italia ed è la riprova che il programma ERAS funziona”. Una valutazione confermata dalla degenza media chirurgica generale, attestata sui 2,7 giorni.

Già, perché uno degli obiettivi di ERAS è ridurre il ricovero post operatorio e consentire una maggiore rotazione e disponibilità di posti letto, garantire con il recupero ottimale, precoce e sicuro del paziente, il ritorno alle sue attività quotidiane.

“Il programma ERAS – racconta Massimiliano Casati – consente, sostanzialmente, di migliorare e ottimizzare i passaggi del percorso chirurgico (pre, intra e post operatorio). E permette la riduzione dei disagi legati all’intervento operatorio (ad esempio, quelli relativi al periodo di digiuno) ; l’utilizzo di tecniche anestesiologiche e chirurgiche meno invasive; un miglior controllo del dolore; una ripresa precoce dell’alimentazione e del movimento”.

Condividi

Join the Conversation