Pareggiano Seregno e Folgore, Giana vittoriosa

di Cristiano Comelli – Folgore Caratese e Seregno con il segno ics, Giana Erminio vittoriosa come un fiume in piena. Vediamo cosa è accaduto alle brianzole della serie D...

245 0
245 0

di Cristiano Comelli – Folgore Caratese e Seregno con il segno ics, Giana Erminio vittoriosa come un fiume in piena. Vediamo cosa è accaduto alle brianzole della serie D dopo la giornata appena finita in archivio.

FOLGORE CARATESE – CASATESE 0-0

Contro i quotati lecchesi, ancora imbattuti da inizio campionato, la compagine di Giuliano Melosi ottiene un prezioso pareggio a reti bianche portandosi a quattro punti in classifica, un bilancio comunque sempre modesto rispetto alle reali ambizioni della squadra brianzola. Resta per Barazzetta e compagni il rammarico per un tiro di Valsecchi nel finale terminato sul palo. “Sicuramente affrontavamo una squadra forte con giocatori importanti – spiega- siamo stati sfortunati sull’episodio dell’espulsione, da lì dovevamo costruire la partita, ho urlato come un pazzo dicendo di lanciare e credo abbiamo fatto bene, mercoledì avevamo dato buoni segnali (nonostante la sconfitta contro il Franciacorta, ndr) , oggi abbiamo fatto un passo indietro, penso comunque che il pari sia giusto”.

PONTE SAN PIETRO – SEREGNO 1-1

Un altro segno ics dopo quello contro il Brusaporto al “Ferruccio”. Il Seregno esce con un 1-1 dal terreno dei bergamaschi e porta il suo bottino a sei punti, per il momento lontano dalla zona pericolante. Alla rete dei padroni di casa giunta al 17′ della prima frazione con un sinistro dal limite di Salvi ha replicato Diop a un quarto d’ora dal termine dell’incontro con un colpo di testa. “E’ stata una partita a doppio volto – commenta mister Maurizio Lanzaro- il primo tempo lo abbiamo regalato agli avversari non giocando da Seregno, nel secondo è stato un altro Seregno , quello che conosciamo e viene da cinque partite giocando con un atteggiamento propositivo, abbiamo creato nella ripresa tantissime palle gol , se giochiamo con questo atteggiamento da squadra non ce n’è per nessuno”.

GIANA ERMINIO – SANT’ANGELO 6-1

Più che una squadra, un ciclone. La Giana Erminio strapazza con un punteggio tennistico il Sant’Angelo al “Città di Gorgonzola” per 6-1 e si riprende la vetta solitaria con sedici punti lasciando a meno tre il Forlì sconfitto in casa per 0-1 dal Corticella. Sono gli ospiti a passare per primi al 29′ della prima frazione con Gomez su cross dalla sinistra. Al 33′ Fall mette in condizione Ballabio (ex Vis Nova Giussano entrambi) di realizzare la rete del pareggio. Al 46′ , per fallo di Eberini su Ghilardi, i biancocelesti beneficiano di un penalty che Perna non sbaglia per il 2-1 con cui si conclude la prima frazione. Al 19′ della ripresa Messaggi, su assist di testa di Mandelli, sigla il 3-1. Al 31′ Corno, su cross di Mandelli, cala il poker. Al 43′ Calmi, anch’egli ex Vis Nova Giussano, su cross di Perna realizza il 5-1 e infine un’azione personale di Messaggi, alla doppietta personale, confeziona il 6-1 finale. “Stavamo prendendo le misure alla partita poi abbiamo subito un gol su infortunio – dice Alberto Sala , in panchina al posto dello squalificato Andrea Chiappella – poi abbiamo reagito e sulla vittoria penso non vi sia nulla da dire”.

Photocredits

Condividi

Join the Conversation