Gran Turismo, esordio Rovera su Ferrari

Alessio Rovera ha inaugurato la stagione 2020 in pista e ha esordito al volante della Ferrari 488 GT3 con la quale si ripresenterà al via del Campionato Italiano...

251 0
251 0

Alessio Rovera ha inaugurato la stagione 2020 in pista e ha esordito al volante della Ferrari 488 GT3 con la quale si ripresenterà al via del Campionato Italiano Gran Turismo da campione in carica della serie Sprint. Quest’anno il 24enne pilota varesino è in forze al team AF Corse, con il quale parteciperà a entrambe le serie del Tricolore GT (Endurance e Sprint).

Rovera
Rovera

Rovera ha affrontato due giornate di test sul circuito di Vallelunga durante le quali ha lavorato a lungo con il team emiliano e i suoi nuovi compagni di squadra e per la prima volta ha finalmente potuto scoprire e provare la rossa GT3 di Maranello, equipaggiata con le ultime evoluzioni e un motore V8 biturbo da 3,9 litri e 550 cavalli.

Dopo il Tricolore 2013 della Formula ACI-CSAI Abarth, un biennio super con le Porsche 911 GT3 Cup impreziosito dal titolo 2017 della Carrera Cup Italia e il titolo di Campione Italiano GT Sprint 2019 con la Mercedes-AMG, il driver varesino si presenterà al via del primo round 2020 al Mugello nel weekend del 17-19 luglio e proseguirà poi seguendo il nuovo calendario varato da ACI Sport per il Campionato Italiano GT, che quest’anno si protrarrà fino a dicembre dopo il rinvio primaverile dovuto all’emergenza legata alla diffusione del Covid-19.

Rovera ha dichiarato al termine dei test a Vallelunga: “E’ stato un esordio positivo e sono contento del lavoro svolto insieme al team, sempre puntuale. La 488 mi ha fornito buone sensazioni fin dai primi chilometri e non è stato un problema ritrovare il piacere di guidare una GT3 in pista dopo uno stop forzato così lungo. Non vedevo l’ora! E’ solo il primo tassello della stagione, ma anche una bella emozione e un orgoglio esordire su una Ferrari, che mi ha impressionato per bilanciamento, inserimento e mordente in frenata. Su passo gara e setup generale siamo già a buon punto. Il secondo giorno abbiamo simulato pure una qualifica e montato gomme nuove, credo che sulla prestazione pura possiamo ancora migliorare, sia come messa a punto sia come guida. Per raggiungere il limite la macchina va conosciuta più a fondo, soprattutto nei punti di forza. Sarà uno dei target principali dei prossimi test a Misano e al Mugello. Le motivazioni sono al massimo e con AF Corse e i compagni di squadra puntiamo a ottimizzare il lavoro prima dell’esordio in campionato”.

Campionato Italiano GT 2020: 19 luglio Mugello (GT Endurance); 2 agosto Misano (GT Sprint); 30 agosto Imola (GT Endurance); 20 settembre Vallelunga (GT Endurance); 4 ottobre Mugello (GT Sprint); 18 ottobre Monza (GT Sprint); 8 novembre Monza (GT Endurance); 6 dicembre Vallelunga (GT Sprint).

Condividi

Join the Conversation