Topi d’appartamento a Meda, fermato un 31enne

MEDA – E’ stato fermato e denunciato dai carabinieri un 31enne di origine albanese, nel corso delle indagini svolte dai militari dell’Arma sui “topi d’appartamento” in azione da qualche...

582 0
582 0

MEDA – E’ stato fermato e denunciato dai carabinieri un 31enne di origine albanese, nel corso delle indagini svolte dai militari dell’Arma sui “topi d’appartamento” in azione da qualche tempo nella cittadina brianzola.

Erano le 18.30 quando, a Meda, in via Tre Venezie una pattuglia dei carabinieri del locale comando dell’Arma, nell’ambito di uno dei servizi volti al contrasto dei furti in appartamento, ha incrociato una Ford Focus, con all’interno quattro persone, del tutto corrispondente a quella che era stata segnalata da alcuni cittadini proprio in relazione alla presenza in zona dei cosiddetti “topi d’appartamento”.

Ipotizzando che i soggetti a bordo fossero alla ricerca di un obiettivo, i militari hanno invertito immediatamente il senso di marcia per fermarla e controllare gli occupanti ma, alla vista della gazzella, la Focus ha accelerato improvvisamente intraprendendo una pericolosa e spericolata fuga. Ha poi svoltato a destra imboccando un vicolo cieco.

Così, i quattro occupanti sono scesi e hanno proseguito la fuga a piedi scavalcando il muro di cinta di un’azienda. Con la pressione dei carabinieri alle calcagna, uno di essi, arrampicatosi sulla recinzione in maniera improvvida, è rimasto incastrato ed è stato bloccato dai militari.

Portato in caserma per gli accertamenti del caso, l’uomo, albanese 31enne domiciliato a Baranzate, disoccupato, irregolare sul territorio nazionale, è stato foto-segnalato e denunciato in relazione alla violazione della legge sull’immigrazione.

Sulla Focus, risultata regolarmente intestata a un connazionale del 31enne, anche egli incensurato, verranno sviluppati accertamenti.

Condividi

Join the Conversation