Ragazzi scampati al rogo dell’autobus un racconto agghiacciante

E’ solo grazie a un telefono nascosto da un 12enne ed utilizzato con straordinaria lucidità e freddezza da un compagno di classe, uniti alla prontezza e preparazione nell’intervenire...

204 0
204 0

E’ solo grazie a un telefono nascosto da un 12enne ed utilizzato con straordinaria lucidità e freddezza da un compagno di classe, uniti alla prontezza e preparazione nell’intervenire dei Carabinieri e delle Forze dell’Ordine, che ieri mattina a San Donato si è evitato il peggio.

L’autobus della morte, con il quale Ousseyne Sy, senegalese di nascita ed italiano d’adozione, autista delle Autoguidovie residente a Crema, voleva vendicare, stando a quanto trapelato, i migranti morti in mare nel Mediterraneo, è stato fermato alle porte della metropoli.

Era diretto all’aeroporto di Linate per compiere una strage. A bordo 51 ragazzini della scuola media Vailati di Crema e i loro insegnanti. L’autobus è stato dato alle fiamme dallo stesso straniero sequestratore ma fortunatamente nessuno dei bambini ha subìto conseguenze.

Sono stati tratti tutti in salvo dai Carabinieri, ai quali è andato il ringraziamento sentito e sincero dei genitori….https://ilnuovotorrazzo.it/2019/03/21/san-donato-autobus-dato-alle-fiamme-agghiacciante-racconto-dei-ragazzi-scampati-alla-strage/

Condividi
monza in diretta

Join the Conversation