Mutui chirografari: cosa sono e quanto servono

Una tipologia di mutuo particolare, che non richiede la necessità all’iscrizione dell’ipoteca su un immobile: in termini tecnici si parla di mutui chirografari, finanziamenti garantiti dal patrimonio personale...

234 0
234 0

Una tipologia di mutuo particolare, che non richiede la necessità all’iscrizione dell’ipoteca su un immobile: in termini tecnici si parla di mutui chirografari, finanziamenti garantiti dal patrimonio personale di chi richiede il prestito che va a sottoscrivere un contratto redatto di suo pugno nel quale si impegna ad onorare il debito.
Questa tipologia di mutuo può avere una durata massima di 15 anni, a differenza con i mutui tradizionali che invece hanno un arco temporale molto più esteso: la garanzia del prestito è tutta nel documento di cui sopra, firmato dal richiedente, e che prende il nome di chirografo. Andiamo a vedere meglio cosa comporta questa tipologia di finanziamento e quali sono le peculiarità tecniche del mutuo chirografario.

Come funziona un mutuo chirografario

Il panorama dei prodotti finanziari oggi è assolutamente vasto per garantire possibilità ed opportunità a chiunque: tra i vari prestiti che si possono richiedere vi è anche il mutuo chirografario. Come specificato all’interno di questo sito di economia e finanza, si parla di un termine che deriva dal greco cheirògraphos, che significa “scritto a mano”.
Ecco perché i mutui chirografari sono finanziamenti del tutto particolari che vengono garantiti, come si diceva, solo dal documento sottoscritto dal richiedente: si fa riferimento in sostanza a garanzie personali, non ne sono previste ulteriori come ad esempio fidejussioni varie o ipoteche su immobili.

Pro e contro dei mutui chirografari

Come ogni cosa, anche il mutuo chirografario presenta aspetti positivi e negativi al contempo: i vantaggi sono legati al fatto di essere un finanziamento senza necessità di garanzie, il che comporta anche tempi di erogazione di molto ridotti rispetto agli standard e spese complessive più basse.
Tra i fattori di criticità legati ai mutui chirografari, il fatto di avere tassi di interesse solitamente più elevati (anche perché scende la tempistica di rimborso, massimo 15 anni). Da evidenziare poi che non tutti possono avere accesso a questa tipologia di mutuo: per andare a buon fine la richiesta è necessario che il cliente abbia una situazione patrimoniale piuttosto solida oltre ad una storia creditizia senza protesti o segnalazioni di cattivo pagatore. Il che circoscrive di molto la platea di chi può accedere a questa tipologia di finanziamento.

Condividi

Join the Conversation