Monza, scuole post Covid, via libera ai lavori

«I fondi sull’edilizia scolastica devono essere usati in tempi record perché il 14 settembre è alle porte». Così il Sindaco di Monza Dario Allevi ha presentato alla stampa...

355 0
355 0

«I fondi sull’edilizia scolastica devono essere usati in tempi record perché il 14 settembre è alle porte». Così il Sindaco di Monza Dario Allevi ha presentato alla stampa il piano sicurezza per le scuole in vista della ripresa delle lezioni per l’anno scolastico 2020/2021. «Il tema è garantire che i lavori siano eseguiti immediatamente nonostante ci sia di mezzo il mese di agosto, precisa il Sindaco. Le nostre scuole, nella maggior parte dei casi, presentano già caratteristiche compatibili con le regole anti Covid, ma dobbiamo farci trovare pronti quando il Governo darà il via libera definitivo al ritorno in classe. La priorità è garantire la sicurezza di studenti, insegnanti e personale della scuola».

L’investimento da destinare a lavori e arredi funzionali alla ripresa delle scuole monzesi è di 520 mila euro (nell’ambito del «PON – Programma Operativo Nazionale» del Miur) per una popolazione scolastica di 7.701 studenti tra scuole primarie e secondarie di primo grado. «Nelle scorse settimane abbiamo mappato tutte le strutture scolastiche – spiega il vicesindaco di Monza, Simone Villa – e abbiamo condiviso con tutti i Dirigenti Scolastici e i loro responsabili della sicurezza un programma di interventi. Abbiamo individuato tre grandi aree di lavori: abbattimento di pareti, spostamento di LIM (Lavagna Interattiva Multimediale) e ripristino dei servizi igienici per un investimento complessivo di 150 mila euro. A questa cifra aggiungeremo 250 mila euro per il recupero degli alloggi degli ex custodi e, infine, 120 mila euro per nuovi arredi scolastici».

I 7.701 studenti sono distribuiti in 371 aule. La maggioranza di queste, 240 aule, ospitano da 20 a 25 studenti, 120 aule meno di 20 studenti e 11 più di 25. «Nessuna aula – precisa Simone Villa – ha bisogno di interventi strutturali. Attraverso interventi di riorganizzazione interna degli spazi tutte saranno in grado di garantire il distanziamento sociale».

I lavori interessano tre «comparti»: abbattimento di pareti, spostamento di lavagne interattive multimediali e ripristino dei servizi igienici. Sedici le scuole di Monza coinvolte: adeguamento degli ex spazi mensa per recupero aula, abbattimento di una parete tra due aule e posizionamento lavagna (Scuola primaria «Rodari» – IC «Raiberti»); abbattimento di una parete tra due aule, formazione di un percorso per ingresso secondario e adeguamento degli spazi ex Borsa per la realizzazione di due aule per la scuola secondaria di primo grado (Scuola primaria «Rubinowicz» – IC «Raiberti»); realizzazione divisorio per recupero di due aule – in alternativa al recupero dell’ex Borsa – e realizzazione impianto LIM (Scuola secondaria di primo grado «Ardigò» – IC «Raiberti»); ripristino totale del servizio igienico (Scuola secondaria di primo grado «Confalonieri» – IC «Confalonieri»); sistemazione dei servizi igienici (Scuola primaria «Citterio» – IC «Foscolo»); installazione LIM e creazione di vialetti d’accesso per scaglionare gli ingressi (Scuola primaria «Anzani» – IC «Correggio»); abbattimento di una parete tra due aule e realizzazione impianto LIM (Scuola secondaria di primo grado «Zucchi» – IC «Anna Frank»); abbattimento pareti per formazione di un’aula e istallazione LIM (Scuola primaria «Puecher» – IC «Anna Frank»); spostamento di una parete mobile e LIM (Scuola primaria «Omero» – IC «Koiné»); ripristino dei servizi igienici (Scuola secondaria di primo grado «Pertini» – IC « Koiné»); realizzazione impianto LIM e creazione dei vialetti di accesso per scaglionare gli ingressi (Scuola primaria «D’Acquisto» – IC «D’Acquisto»); creazione dei vialetti di accesso per scaglionare gli ingressi, realizzazione impianti LIM e ripristino bagno (Scuola secondaria di primo grado «Elisa Sala» – IC «D’Acquisto»), spostamento LIM, realizzazione porta di ingresso secondario per il personale (Scuola primaria «De Amicis» – IC «Confalonieri»); formazione percorso esterno e ripristino bagno (Scuola primaria «Alfieri» – IC «San Fruttuoso»); realizzazione impianto LIM (Scuola primaria «Don Milani» – IC «Don Milani»); sostituzione della porta di un’aula (Scuola primaria «Zara» – IC « Koiné»). L’investimento previsto è di 150 mila euro e i lavori si dovranno concludere entro il 14 settembre.

In tre scuole (la scuola primaria «Munari» dell’Istituto Comprensivo «Anna Frank», la scuola primaria «Dante Alighieri» dell’Istituto Comprensivo «Don Lorenzo Milani» e la scuola primaria «Manzoni» dell’Istituto Comprensivo di Via Foscolo) gli alloggi degli ex custodi saranno recuperati per destinarli a nuovi spazi didattici. «Questi lavori – spiega Simone Villa – ci consentiranno di riconvertire tre spazi non più utilizzati che le scuole potranno utilizzare per attività didattiche alleggerendo la “pressione” sulle aule». L’investimento previsto è di 250 mila euro e i lavori si dovranno concludere entro il 31 dicembre.

Prevista, infine, la fornitura di nuovi arredi per un totale di 120 mila euro. «Si tratta di banchi, sedie, tavoli, pareti mobili, barriere che serviranno a completare le dotazioni delle classi e a migliorarne l’uso», spiega l’Assessore del Comune di Monza all’Istruzione. L’Assessore fa anche il punto sui servizi scolastici: «Abbiamo iniziato un percorso di confronto con i Dirigenti scolastici per definire le nuove “regole”, mettendo al centro i bisogni delle famiglie e degli studenti. Come già fatto per le aule in questi giorni, stiamo mappando i refettori di tutte le scuole per definirne la capienza massima al fine di mantenere le distanze tra i bambini.

Le scuole di Monza dovranno aumentare i turni della mensa, introducendo il doppio o, in alcuni casi, il terzo turno. Inoltre, per gestire al meglio i tempi del pranzo, stiamo pensando ad un menù ad hoc: un piatto unico a parità di valori nutrizionali. Il servizio pre e post scuola continuerà ad essere garantito, così come il trasporto scolastico compatibilmente con le indicazioni sulla sicurezza e il distanziamento sociale».

Foto di lil_foot_ da Pixabay

Condividi

Join the Conversation