Monza, 9 milioni per la manutenzione delle scuole

MONZA – Sono 8.711.000 euro gli investimenti previsti per l’edilizia scolastica con l’obiettivo di mettere in sicurezza le scuole della città. Di questi il 70%, 6.097.700 euro, sono...

777 0
777 0

MONZA – Sono 8.711.000 euro gli investimenti previsti per l’edilizia scolastica con l’obiettivo di mettere in sicurezza le scuole della città. Di questi il 70%, 6.097.700 euro, sono risorse messe sul tavolo dall’Amministrazione Comunale.

«L’emergenza Covid ci ha fatto capire, con maggiore forza, che la parola d’ordine deve essere prevenzione. Anche nell’edilizia scolastica. La pandemia, nella sua drammaticità, ha accelerato un cambio di rotta che era già in atto. La consapevolezza dell’importanza di investire nella manutenzione delle scuole era già al centro della nostra agenda politica. Continuiamo, con convinzione, su questa strada». Con queste parole il Vicesindaco di Monza con delega ai Lavori Pubblici, Simone Villa, ha presentato il «maxi piano» di manutenzione delle scuole.

«Gli investimenti vanno spinti soprattutto sull’edilizia scolastica, un settore che nei decenni scorsi è stati spesso lasciato ai margini, commenta l’Assessore. Si tratta di uno sforzo importante che dimostra la nostra volontà di continuare a lavorare sulla prevenzione, uscendo definitivamente dalla logica dell’emergenza e puntando sulla manutenzione».

Nuove pavimentazioni e rivestimenti, sostituzione di porte e serramenti, ristrutturazione servizi igienici con rifacimento degli impianti idrico-sanitari, adeguamento degli impianti elettrici, rifacimento delle coperture, nuovi serramenti e facciate per migliorare la performance energetica, sostituzione caldaie, adempimenti normativi in ambito di prevenzione incendi.

In programma interventi a 360° sugli edifici scolastici di sedici istituti: «Ardigò», «Confalonieri», «Sabìn», «Zucchi», «Elisa Sala», «Bonatti», «D’Acquisto», «Rubinowicz», «Don Milani», «De Amicis», «Puecher», «Zara», «Mirò», «Libertà», «Triante» e «Valentini». Lavori previsti anche in due centri sportivi per complessivi 500 mila euro: palazzetto «Forti e Liberi» e Stadio «Sada». Tutti i cantieri, in alcuni casi già in corso, si chiuderanno tra l’autunno, l’inverno e la prossima primavera.

Condividi

Join the Conversation