Monza: il video delle Frecce Tricolori

Nel giorno del Gran Premio d’Italia di Formula 1 la pattuglia aeronautica delle Frecce Tricolori ha sorvolato più volte la città di Monza, mostrando le proprie evoluzioni e...

276 0
276 0

Nel giorno del Gran Premio d’Italia di Formula 1 la pattuglia aeronautica delle Frecce Tricolori ha sorvolato più volte la città di Monza, mostrando le proprie evoluzioni e acrobazie a migliaia di cittadini. Ecco il video (realizzato da Riccardo Lazzati)

Le Frecce Tricolori, il cui nome ufficiale è 313º Gruppo Addestramento Acrobatico, è il nome della Pattuglia Acrobatica Nazionale (PAN) dell’Aeronautica Militare Italiana, nata nel 1961 in seguito alla decisione dell’Aeronautica stessa di creare un gruppo permanente per l’addestramento all’acrobazia aerea collettiva dei suoi piloti.

Con dieci aerei (dal 1982 utilizzano come velivolo gli Aermacchi MB.339 A/PAN MLU con sede operativa presso l’aeroporto di Rivolto, in provincia di Udine), di cui nove in formazione e uno solista, sono la pattuglia acrobatica più numerosa del mondo, e il loro programma di volo, comprendente una ventina di acrobazie della durata di circa mezz’ora, le ha rese famose e riconosciute come una delle migliori pattuglie aeree acrobatiche a livello internazionale, compiendo acrobazie tutto l’anno.

Durante le esibizioni la formazione della pattuglia acrobatica è solitamente composta da 9 velivoli, denominati “Pony”, targati ognuno con un numero che va da 1 a 10. Il nominativo “Pony” fu coniato dall’allora Capitano Zeno Tascio per ricordare il cavallino di Francesco Baracca che costituisce l’insegna del 4º Stormo, all’epoca 4ª Aerobrigata che si stava già preparando ad assumere l’incarico PAN per il 1961. I velivoli possono essere, a seconda delle esigenze del Reparto, anche 11 in totale, comprendendo così la figura del responsabile dell’addestramento acrobatico.

Condividi

Join the Conversation