Lissone, riapre la misura Buoni Spesa

LISSONE – A partire da mercoledì 4 agosto sarà possibile presentare le domande per accedere ai Buoni Spesa. Il Comune di Lissone ha infatti disposto l’erogazione di nuove...

990 0
990 0

LISSONE – A partire da mercoledì 4 agosto sarà possibile presentare le domande per accedere ai Buoni Spesa. Il Comune di Lissone ha infatti disposto l’erogazione di nuove misure di solidarietà alimentare – la terza tranche dall’inizio della pandemia – a fronte del perdurare del disagio socio-economico in alcune fasce della popolazione a causa dell’emergenza sanitaria Covid-19.

I buoni spesa sono destinati a sostenere i nuclei familiari in situazione di difficoltà che abbiano particolarmente risentito degli effetti dell’emergenza sanitaria. Consentiranno l’acquisto di generi alimentari di prima necessità (ad esclusione di profumi e alcolici) e saranno erogati a tutti i cittadini aventi i requisiti di accesso necessari, fino ad esaurimento fondi.

La somma destinata alla misura Buoni Spesa è pari a 228mila euro, fondi interamente provenienti dal Ministero dell’Interno; complessivamente al Comune di Lissone sono stati destinati 243mila euro: i restanti 15mila saranno destinati all’acquisto di prodotti alimentari freschi o secchi per il progetto Dike, attivato dal Comune di Lissone con le associazioni attive sul territorio.

Requisiti necessari per accedere alla misura Buoni Spesa del Comune di Lissone sono la residenza in città, il titolo di soggiorno in corso di validità (per i cittadini stranieri non appartenenti all’Unione Europea) e un ISEE pari o inferiore a €11.662,00. Inoltre, occorrerà autocertificare le entrate economiche percepite nell’ultimo mese, che non dovranno essere superiori alle soglie massime di accesso disponibili sul sito www.comune.lissone.mb.it. L’entità del Buono erogata sarà rapportata al numero di componenti del nucleo, e varierà da un minimo di 360 euro ad un massimo di 840 euro. Potrà accedere ai Buoni spesa anche chi autocertificherà un patrimonio mobiliare complessivo inferiore a 6mila euro.

La misura di solidarietà alimentare disposta dall’Amministrazione Comunale prevede l’assegnazione ai beneficiari di carte prepagate utilizzabili presso i 6 supermercati aderenti all’iniziativa e di buoni spesa cartacei nominativi spendibili in 7 negozi di prossimità della piccola distribuzione. Gli esercizi commerciali aderenti all’iniziativa saranno riportati in un apposito elenco pubblicato sul sito del Comune.

Le carte prepagate e i buoni spesa nominativi, non cedibili e numerati, verranno erogati, previa verifica della regolarità della domanda, anche ai soggetti che percepiscono altri sostegni pubblici a partire dal 10 settembre 2021.

I buoni spesa avranno lo scopo di garantire – alle famiglie in situazione di fragilità economica – l’acquisto di generi alimentari. In fase di erogazione, i nuclei che ne avranno diritto riceveranno un quantitativo di Buoni da spendere nella grande distribuzione e una parte (circa il 20%) utilizzabile nei negozi di vicinato.

La domanda dovrà essere presentata in modalità telematica, compilando l’apposito modulo on line che sarà reso disponibile sul sito del Comune di Lissone, dichiarando e allegando quanto richiesto, fino a esaurimento dei fondi disponibili. Le informazioni sulla Misura di Solidarietà Alimentare potranno essere richieste telefonando al numero 335/6100708 attivo nei seguenti orari: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 13. In caso di particolari necessità, il Comune di Lissone fornirà l’ausilio necessario per la presentazione della domanda.

Per ogni ulteriore informazione è possibile consultare il link https://www.comune.lissone.mb.it/Emergenza-coronavirus-Buoni-spesa-carte-prepagate-solidarieta-alimentare-2021

Condividi

Join the Conversation