La visita del Prefetto Palmisani a Desio

Il Prefetto di Monza e Brianza Patrizia Palmisani a Desio accompagnata dal Questore di Monza, Michele Davide Sinigaglia, dai Comandanti provinciali dei Carabinieri, Simone Pacioni e della Guardia di Finanza, Aldo Noceti. Dopo un breve...

229 0
229 0

Il Prefetto di Monza e Brianza Patrizia Palmisani a Desio accompagnata dal Questore di Monza, Michele Davide Sinigaglia, dai Comandanti provinciali dei Carabinieri, Simone Pacioni e della Guardia di Finanza, Aldo Noceti.

Dopo un breve scambio di saluti nella sala consigliare, il Prefetto e i rappresentanti delle Forze dell’ordine sono stati accompagnati dagli amministratori comunali in un giro in città durante il quale sono state sottoposte all’attenzione del rappresentante del Governo alcune criticità e alcune eccellenze cittadine.

Tra i punti critici la cava Molinara, una discarica abusiva abbandonata, sorta in brevissimo tempo nel 2008 e per la quale il Comune, sostituendosi al privato purtroppo inadempiente, è prossimo alla pubblicazione della gara per la caratterizzazione e la definizione del piano di bonifica.

A seguire è stato il turno di una villa abusiva realizzata su terreno agricolo che dopo un lungo iter giudiziario durato diversi anni, l’amministrazione comunale acquisirà al proprio patrimonio.

Durante la visita sono state mostrate al Prefetto alcune eccellenze anche nel campo del manifatturiero e dell’artigianato.

Il Prefetto ha poi fatto visita alla sede della Polizia locale, della Protezione civile e quindi alla villa confiscata alla mafia che il Comune ha assegnato all’associazione Atipica, che nella struttura avvierà un centro diurno per bambini, anche in stato di disagio.

Nella parte della visita dedicata alle eccellenze di Desio, il Sindaco Corti ha accompagnato il Prefetto nella nuova sede del Consorzio Desio Brianza, al PalaBancoDesio e all’Accademia internazionale di Ginnastica ritmica dove è stato accolto dal tecnico, Emanuela Maccarani e dalle ragazze della squadra nazionale che hanno eseguito l’esercizio alle cinque palle premiato con l’oro all’ultima tappa della World challenge cup in Portogallo.

Ultima tappa in Villa Tittoni dove il Prefetto Palmisani, i responsabili delle Forze dell’ordine e dell’Amministrazione desiana, al termine di una visita della Villa, si sono salutati.

Il Prefetto durante i momenti iniziali dell’incontro ha affermato che le visite dei Comuni della Brianza aiuterà le istituzioni a conoscersi meglio e quindi a svolgere meglio quel lavoro di squadra che è fondamentale per poter affrontare efficacemente molti temi.

Riguardo al profilo della sicurezza, il Prefetto ha richiamato l’attenzione sul protocollo per il controllo di vicinato sottoscritto dalla Prefettura con l’Amministrazione comunale, sottolineando l’importanza dell’iniziativa sul piano della prevenzione e auspicando l’avvio di progetti simili anche con altri Comuni. 

Con riferimento al fenomeno dello stoccaggio illecito di rifiuti, il Prefetto Palmisani ha sottolineato l’importanza dei controlli in chiave sia repressiva che di tutela della salute: “nelle prossime settimane prenderà avvio il programma di sopralluoghi del Nucleo Operativo Ambiente, organismo interforze istituito dalla Prefettura con l’obiettivo di effettuare controlli speditivi sia sugli stabilimenti autorizzati al trattamento di rifiuti, sia su aree che potrebbero ospitare attività di stoccaggio illecite”.

Condividi
monza in diretta

Join the Conversation