Coronavirus, sciacalli in azione per truffare anziani

Come in ogni emergenza e situazione di rischio, fanno la loro comparsa truffatori e rapinatori che approfittano della buona fede delle persone più indifese, come gli anziani. Veri...

353 0
353 0

Come in ogni emergenza e situazione di rischio, fanno la loro comparsa truffatori e rapinatori che approfittano della buona fede delle persone più indifese, come gli anziani. Veri e propri sciacalli, che in queste ore si stanno presentando alle porte di casa millantando di dover eseguire tamponi per la rilevazione del contagio da coronavirus. L’appello che arriva da tutte le istituzioni e dalla Croce Rossa è quello di tenere chiusa la porta di casa e di chiamare immediatamente le forze dell’ordine.

I truffatori si stanno presentando affermando di lavorare per le ATS o per la Croce Rossa: tutto falso, il loro intento è solo quello di derubare le loro vittime, saccheggiando gli appartamenti.

Su questi episodi la Croce Rossa di Monza ha fatto chiarezza con un comunicato in cui dichiara che “a seguito di alcune segnalazioni pervenute dai Comitati locali, Croce Rossa Italiana – Comitato Regionale di Lombardia informa la cittadinanza che non è stata emanata alcuna attività porta-a-porta per effettuare
test con tampone orale per la rilevazione di contagio di Corona Virus COVID-19. Tali attività non hanno perciò nulla a che vedere con Croce Rossa e gli individui che le realizzano, benché in divisa, non appartengono alla nostra Associazione e hanno il solo scopo di introdursi in maniera illegittima nelle abitazioni, con intenti di sciacallaggio. Si raccomanda dunque, nel caso si riceva una visita, di non accogliere in casa suddetti individui e di contattare immediatamente le forze dell’ordine”.

Condividi

Join the Conversation