Monza, parte il risanamento delle vecchie fognature in via Cantore e Rossini

Scatteranno il 20 novembre i lavori di BrianzAcque per la riqualificazione di alcuni tratti della rete fognaria di via Cantore e di via Rossini. Il risanamento delle condotte si rende necessario...

567 0
567 0

Scatteranno il 20 novembre i lavori di BrianzAcque per la riqualificazione di alcuni tratti della rete fognaria di via Cantore e di via Rossini. Il risanamento delle condotte si rende necessario in quanto il monitoraggio periodico, eseguito dall’utility dell’idrico,  ha evidenziato una serie di difetti che con il tempo ne potrebbero compromettere l’integrità strutturale e l’efficienza idraulica.

Per questo, BrianzAcque in accordo con l’Amministrazione Comunale al posto del tradizionale scavo a cielo aperto ha scelto di intervenire più rapidamente utilizzando la tecnologia no dig. Una soluzione che consente di mettere strutturalmente a nuovo le tubazioni dall’interno senza “invasione” dei tracciati stradali e senza bisogno di smantellare le vecchie reti in un’ ottica ambientalmente sostenibile.

Sottolinea a questo proposito il Presidente e Ad di BrianzAcque, Enrico Boerci: “L’operazione sulle due arterie stradali di Monza rientra in una più ampia campagna di manutenzione preventiva volta al risanamento strutturale di tronchi di fognatura ammalorati lungo tutto ambito territoriale di MB”. 

L’intervento. Complessivamente tra Via Cantore e via Rossini, ci sono da risanare 280 metri di condotte. In entrambe le arterie, per attuare il no dig  si rendono necessarie alcune attività preliminari con lavori di tipo tradizionale,  che coinvolgeranno parte della carreggiata e dei parcheggi. 

In via Cantore, asse stradale nevralgico che permette l’attraversamento del territorio est/ovest del territorio comunale, il segmento interessato è quello compreso tra via Toti e via Lecco. La prima fase prenderà avvio dal 20 novembre. Si tratta di ristrutturare una cameretta e di costruirne altre due. Le camerette sono quei manufatti sotterranei posizionati al di sotto dei tombini, che servono per accedere alla fognatura. In questo step, le attività di cantiere occuperanno i parcheggi e la carreggiata lato civici dispari, ovvero la corsia per la svolta a destra in via Lecco per i veicoli provenienti da via G. Boccaccio.

Secondo il calendario lavori,  le attività si protrarranno fino al 1 dicembre con rimozione del cantiere nel fine settimana. Solo dopo la conclusione di questa tranche, presumibilmente dal 27 al 29 dicembre, sarà possibile dar corso al vero e proprio risanamento  utilizzando il sistema non invasivo del no dig con tempistiche assai ridotte e un minimo impatto sulla vita delle persone.

L’apertura straordinaria di viale Cavriga. Al fine di garantire l’attraversamento ovest / est e viceversa sarà eccezionalmente riaperto il viale Cavriga all’interno del Parco di Monza anche nelle fasce orarie normalmente interdette al transito (dalle ore 10:00 alle ore 16:00); i veicoli destinati verso il centro cittadino saranno guidati verso percorsi alternativi con deviazione del traffico, per esempio lungo la via G. Annoni.

Nelle ore critiche le intersezioni semaforizzate potranno essere presidiate dalla Polizia Locale con l’intento di fludificare eventuali ingorghi.

E’ previsto invece per il 27 novembre l’inizio dell’intervento in via Rossini, nel tratto tra via Bellini e e Leopardi: anche in questo intervento, meno impattante a livello viabilistico rispetto a quello di via Cantore, saranno previsti ristringimenti di carreggiata disciplinati da impianto semaforico di cantiere; l’attività successiva di relining è prevista in contemporanea a quella di via Cantore, ovvero dal 27 al 29 dicembre o, in caso di eventuali disguidi, dal 3 al 5 gennaio 2024.

Condividi

Join the Conversation