Anche Desio celebra la Giornata dell’Acqua

Ricorre oggi, 22 marzo, il World Water Day, la Giornata mondiale dell’Acqua istituita nel 1992 dalle Nazioni Unite. Anche Desio aderisce alla call di quest’anno verso l’accelerazione del...

509 0
509 0

Ricorre oggi, 22 marzo, il World Water Day, la Giornata mondiale dell’Acqua istituita nel 1992 dalle Nazioni Unite. Anche Desio aderisce alla call di quest’anno verso l’accelerazione del cambiamento e spinge sul tasto dell’educazione ambientale: è in fase di realizzazione il progetto di sensibilizzazione ai temi dell’ambiente denominato “Plastic Off”, che prevede il coinvolgimento del tessuto sociale cittadino e degli operatori economici. Scopo dell’iniziativa è la riduzione della plastica monouso durante gli eventi che si realizzeranno in città e nelle scuole, con al centro i temi del contenimento dei rifiuti, il ciclo dell’acqua e la salvaguardia dell’ambiente.

“La nostra volontà – commenta il Sindaco di Desio Simone Gargiulo – è quella di incentivare il consumo di acqua potabile controllata, riducendo contemporaneamente l’utilizzo della plastica. Continueremo a potenziare e sensibilizzare iniziative in questo settore nei confronti dei ragazzi, ma anche nelle generazioni adulte”.

“Intendiamo ribadire e rilanciare ulteriormente l’impegno dell’Amministrazione sui temi della sostenibilità, della tutela ambientale e della transizione ecologica – aggiunge l’Assessore all’Ambiente Andrea Villa – L’ambiente non è soltanto un patrimonio pubblico da preservare e difendere, ma anche un’opportunità di crescita e sviluppo per il tessuto economico e sociale della nostra città. E’ fondamentale rafforzare la coscienza ecologica dei cittadini, responsabilizzarli e renderli consapevoli sull’importanza dello spazio che ci circonda come bene da tutelare”.

SI PARLA DI CAMBIAMENTO CLIMATICO. Un’occasione di ascolto, confronto, suggerimenti e strategie per affrontare l’emergenza climatica. Si terrà lunedì 27 marzo alle 21 presso il (via Garibaldi 81) l’iniziativa “Acqua e cambiamenti climatici: strategie di adattamento”, promossa dal Circolo Culturale ProDesio in collaborazione con BrianzAcque, alla quale parteciperà anche il Sindaco di Desio Simone Gargiulo.

ANCHE REGIONE LOMBARDIA FA LA SUA PARTE. Dal canto suo Regione Lombardia sta monitorando l’emergenza siccità, preparandosi ad affrontare i mesi estivi, e lo fa attraverso un Tavolo di Lavoro regionale, al quale partecipano i soggetti che hanno competenze in merito: gli enti regolatori dei laghi, i gestori idroelettrici, Terna, le associazioni di categoria del mondo irriguo e agricolo, UPL ed ANCI e gli enti parco. “Un tavolo utile per condividere i dati del monitoraggio dell’andamento delle riserve idriche e le varie azioni di gestione emergenziale che hanno consentito di distribuire l’acqua disponibile”, afferma Massimo Sertori, assessore regionale a Enti Locali, Montagna, Risorse energetiche e Utilizzo Risorsa Idrica.

I DATI DEL MONITORAGGIO IN LOMBARDIA. Confermano che la situazione attuale di crisi idrica è analoga se non peggiore rispetto al 2022. Mancano infatti oltre 2 miliardi di metri cubi d’acqua e la risorsa idrica disponibile presenta un deficit del 60% rispetto ai valori medi del periodo. Lo scorso anno negli stessi giorni il deficit era del 57%. È il secondo inverno che nell’arco alpino non stazionano perturbazioni che apportano un consistente strato nevoso in montagna e pioggia in pianura.

Condividi

Join the Conversation