Ospedale Seregno: riaprono 10 letti in Pneumologia

Ospedale di Seregno: in considerazione dell’attuale stabilizzazione dell’emergenza da Coronavirus, sono stati anticipati (rispetto all’ipotesi dell’1 giugno) i tempi per una ripresa parziale delle attività della Riabilitazione Specialistica...

777 0
777 0

Ospedale di Seregno: in considerazione dell’attuale stabilizzazione dell’emergenza da Coronavirus, sono stati anticipati (rispetto all’ipotesi dell’1 giugno) i tempi per una ripresa parziale delle attività della Riabilitazione Specialistica Pneumologica.

Intanto si riattiveranno (l’operazione sarà ultimata entro il 31 maggio prossimo), 10 posti letti della struttura, con il rientro a Seregno del suo responsabile medico, della coordinatrice, degli infermieri e dei fisioterapisti attualmente impegnati presso l’area sub-intensiva dell’Ospedale di Vimercate. “Qui – racconta il Direttore Generale Nunzio Del Sorbo – hanno fornito un importante e determinante contributo professionale alla gestione della eccezionale emergenza epidemica che si è determinata in questi mesi”.

Se la valutazione, nell’ultima settimana di maggio, dell’evoluzione epidemiologica dell’emergenza COVID-19, sarà ulteriormente confortante, per l’1 giugno sarà completato il ritorno a Seregno dei pneumologi ancora a supporto della Pneumologia di Vimercate e così riaprire tutti i letti (25 complessivamente) previsti per la Riabilitazione Specialistica Pneumologica.

Di più: “saranno selezionati, tra i pazienti COVID-19 ricoverati a Vimercate e Carate – spiega Giovanni Monza, Direttore Sanitario dell’ASST – quelli eleggibili per la riabilitazione pneumologica. Naturalmente, prima del trasferimento a Seregno, dovranno avere doppio tampone negativo”. Anche i pazienti eventuali che provengono da altre strutture ospedaliere dovranno certificare la loro negatività al virus.

“Resta inteso – aggiunge Del Sorbo – che l’obiettivo prioritario è quello di completare il percorso terapeutico dei pazienti interessati dalla infezione COVID-19 e assistiti presso le nostre strutture, che necessitano di riabilitazione pneumologica respiratoria. Condizione fondamentale per il completo recupero dei pazienti e il loro pieno successo terapeutico. Seregno possiede le professionalità e le competenze adeguate a garantire tutto ciò”.

Condividi

Join the Conversation