“In pista con il cuore” campagna sostenuta da Aci Milano

Lunedì mattina 25 Giugno, a Milano la posa di  un apparecchio defibrillatore nella storica sede...


214 0
214 0

Lunedì mattina 25 Giugno, a Milano la posa di  un apparecchio defibrillatore nella storica sede di corso Venezia di Aci. La cerimonia ha visto la partecipazione di Ivan Capelli, presidente Aci Milano, testimonial per la diffusione dei defibrillatori automatici esterni,  del presidente del Consiglio Comunale di Milano Lamberto Bertolè.

Ha preso il via la speciale campagna di sensibilizzazione di “In pista con il cuore”, promossa dall’Associazione “In campo con il cuore” e da ACI MILANO, ideata per sottolineare l’importanza della diffusione dei defibrillatori automatici e delle manovre di primo soccorso tra i soci Aci e gli automobilisti.

Il Comune di Milano sostiene il progetto attraverso la collaborazione della Presidenza del Consiglio Comunale che ricopre anche il ruolo di Presidenza Onoraria dell’Associazione.

La campagna 2018 “In pista con il cuore” sosterrà con i mezzi di comunicazione ACI l’importanza della sicurezza stradale anche informando e invitando gli oltre 45.000 soci e tutti gli automobilisti a conoscere le manovre del primo soccorso e l’importanza del defibrillatore.

Al Parco Sempione è stato installato nel 2017 il primo totem dotato di DAE telecontrollato h. 24, cardio proteggendo le migliaia e migliaia di cittadini, sportivi e famiglie che frequentano il grande polmone verde di Milano e che ha potuto salvare una vita di un giovane a marzo di quest’anno che era stato colto da arresto cardiaco.

L’Associazione “In campo con il cuore” è da tempo impegnata nella formazione, prevenzione e diffusione del defibrillatore come strumento salvavita e nella cultura del primo soccorso nei luoghi dello sport, nei luoghi di alto passaggio, nei condomini in collaborazione con ANACI e ora grazie al sostegno di ACI Milano anche tra le migliaia di automobilisti allargando e integrando il concetto di sicurezza stradale.

In Italia sono oltre 60.000 i decessi per arresto cardiaco e in caso di arresto cardiaco un intervento di primo soccorso, tempestivo e adeguato, contribuisce a salvare fino al 30 per cento in più delle persone colpite.

Commenti