Sicurezza: utilizzo banche dati e sperimentazione TASER

Utilizzo della banca dati del Viminale per le polizie locali dei comuni di oltre 30000 abitanti e sperimentazione del taser per le polizie locali. Queste le due proposte...


84 0
84 0

Utilizzo della banca dati del Viminale per le polizie locali dei comuni di oltre 30000 abitanti e sperimentazione del taser per le polizie locali. Queste le due proposte di modifica al Decreto Legge (DL) Sicurezza trasmesse dalla Regione Lombardia al presidente della Conferenza delle Regioni Stefano Bonacini.

Gli emendamenti prevedono la proposta di modifica al comma 1 dell’articolo 18 sulle disposizioni in materia di accesso al CED interforze (Centro elaborazione dati) da parte del personale della Polizia Municipale e la proposta di modifica al comma 2 dell’articolo 19 sulla sperimentazione di armi ad impulsi elettrici da parte delle polizie municipali.

Il capogruppo della Lega a Monza, Cesare Gariboldi, ha commentato: “Il Taser è uno strumento utile che consente una risposta più efficace nei confronti della criminalità, auspico che la sperimentazione del Taser, che sta avvenendo in 11 città italiane, possa essere estesa anche a Monza”.

Taser, che cos’è –  Il Taser è una pistola elettrica che tramite l’emissione di brevi scariche elettriche ad alta tensione (50.000 volt) è capace di paralizzare i muscoli della persona colpita. Il Taser è già utilizzato dalle forze dell’ordine di 107 Paesi (compresi San Marino e il Vaticano) per immobilizzare soggetti sospettati di reato.

Commenti