Bicentenario del viaggio di Stendhal in Brianza

Da fine Agosto a fine Settembre ad Oggiono prenderà il via un mese di iniziative culturali dedicate al bicentenario del viaggio in Brianza di Stendhal....


204 0
204 0

Da fine Agosto a fine Settembre ad Oggiono prenderà il via un mese di iniziative culturali dedicate al bicentenario del viaggio in Brianza di Stendhal. Il calendario di tutti gli eventi, coordinati e patrocinati dall’Ufficio Culture, tradizioni, autonomie e identità locali della Città di Oggiono, è il frutto dell’incontro di più idee che diverse associazioni locali hanno avuto, sviluppato e proposto per rendere omaggio al valore culturale del grande scrittore francese.

Il 25 agosto a dare inizio alle celebrazioni stendhaliane sarà il “varo” del book crossing, il progetto di promozione della lettura della Biblioteca civica “Franco Pirola”.

Seguirà il 26 Agosto la rappresentazione teatrale itinerante “Viaggio alla ricerca della felicità”, a cura dell’associazione Università Monte di Brianza.

Il 27 agosto in piazza Manzoni si rivivrà l’atmosfera del periodo Regency, grazie alla passerella e alle danze storiche della Compagnia Nazionale Danza Storica Magia Mask, chiamati per l’occasione dall’associazione Brianza Nostra.

La sera del 28 Agosto, che nel Diario è la sera in cui Stendhal confessa di “non aver mai visto stelle così splendenti”, vedrà protagonisti Gloria Fumi e Federico Frigerio del Duo GEMMA: il programma musicale del concerto proporrà brani di inizio Ottocento, da Rossini a Beethoven, ispirati proprio alle stelle e alle atmosfere notturne.

Il Circolo Tenchio imposterà, con l’aiuto di Roberto Borghi, la mostra dedicata ad Angelo Tenchio, che si terrà nei Cortili Caccia Dominioni i primi due fine settimana di settembre, con un taglio improntato al rapporto del maestro Tenchio con la classicità secondo un canone “stendhaliano”.

Nel corso degli eventi programmati, infine, per “Ville Aperte in Brianza” come Amministrazione comunale si è scelto di promuovere a Villa Sironi incontri di approfondimento su alcuni temi che la figura letteraria, storica e umana di Stendhal evoca prepotentemente: il Genio (22 Settembre), la Bellezza (23 Settembre), la Grandeur (29 Settembre); mentre è ancora in fase di definizione un importante progetto sui “carnet de voyage”.

Per tutta la durata di Ville Aperte, Villa Sironi ospiterà la mostra fotografica di Beatrice Colombo e Giancarlo Gimona, i cui scatti permetteranno ai visitatori di compiere un ideale tour brianzolo sulle tracce di Stendhal.

Il 22 Settembre Stefano Lamon racconterà il “Genio” di Rossini attraverso la biografia sul Cigno pesarese scritta dallo stesso Stendhal.

In concomitanza con il 150esimo rossiniano, infatti, si è voluto celebrare anche il grande musicista, che sempre il 22 Settembre sarà anche ricordato nel suo aspetto di grande gourmet con la presentazione del libro di Ketty Magni “Rossini, la musica del cibo”, a cui seguirà un evento a sorpresa.

Il 23 Settembre il tema della “Bellezza” sarà trattato nella chiave stendhaliana durante un simposio filosofico, all’interno del quale si svolgerà la breve rappresentazione teatrale “Mitomòrfosi di Narciso” della compagnia Nuove Comparse, mentre alla sera Silvia Priori porterà in scena la bellezza invecchiata di “Elena di Sparta”.

Il 29 Settembre si concluderà il calendario stendhaliano con l’incontro sulla “Grandeur”.

Commenti