New entry: una giovane capretta all’Enpa di Monza

Lei è Mireia ed è una giovane capretta. Non è che l’ultimo arrivo al parco-rifugio Enpa di via San Damiano 21, uno dei tanti recuperi effettuati dal Nucleo Antimaltrattamento...

382 0
382 0

Lei è Mireia ed è una giovane capretta. Non è che l’ultimo arrivo al parco-rifugio Enpa di via San Damiano 21, uno dei tanti recuperi effettuati dal Nucleo Antimaltrattamento dell’ENPA di Monza e Brianza, tra le centinaia di segnalazioni che arrivano.

I dovuti accertamenti hanno escluso in questo caso che si tratti di un vero e proprio maltrattamento, quanto di gestione di un animale in condizioni non idonee alla sua natura.

Dopo la segnalazione, i volontari del Nucleo Antimaltrattamento si sono recati sul posto, una cittadina della Brianza, e hanno effettivamente trovato la capretta, sprovvista di marche auricolari, chiusa all’interno di una voliera adibita a legnaia.

La famiglia ha spiegato di averla accolta dopo averla trovata vagante e che la bambina di casa la faceva sgambare in giardino più volte al giorno, ma il resto del tempo doveva stare chiusa in quanto il terreno è privo di recinzione.

Informati sulle normative e sulle esigenze etologiche dell’animale, i proprietari sono arrivati alla conclusione di non essere in grado di occuparsene in modo idoneo e di non aver intenzione di mettersi in regola. La capretta è stata quindi ritirata da ENPA e, dopo un periodo di isolamento sanitario al rifugio di Monza, andrà a infoltire il gregge già presente.

Il suo arrivo è stato accolto con curiosità dai numerosi “coinquilini” (gli altri erbivori ospiti del rifugio), ha subito gradito il fieno che le è stato offerto. È stata battezzata Mireia, cioè “degna di ammirazione”, e guardandola non ci si stupisce del perché.

ENPA di Monza e Brianza ricorda che, anche se con lodevoli intenti, non ci si può appropriare di animali rinvenuti sul territorio ma che gli stessi vanno segnalati alle autorità competenti (ATS, Polizia Locale, Polizia Provinciale, Carabinieri) che, caso per caso, spiegheranno come procedere in modo corretto.

Condividi

Join the Conversation