Monza, l’oca Pollicino torna al laghetto dopo un mese di cure

Pollicino, un’oca di razza Romagnola, è nato l’11 luglio nel laghetto della Villa Reale di Monza. Le prime settimane della sua vita non sono state facili ma, per...

365 0
365 0

Pollicino, un’oca di razza Romagnola, è nato l’11 luglio nel laghetto della Villa Reale di Monza. Le prime settimane della sua vita non sono state facili ma, per fortuna, ha trovato sulla sua strada chi si è preso cura di lui salvandolo letteralmente dalla morte.

Dopo pochi giorni dalla nascita, infatti, il piccolo ha cominciato a stare male, manifestando gravi problemi respiratori. Le sue difficoltà sono state notate da un’assidua frequentatrice dei giardini della Villa Reale che ha subito contattato l’ENPA Così Pollicino (come è stato sopranominato) è stato portato nella struttura di via San Damiano, dove, sottoposto a una visita veterinaria specialistica, gli è stata diagnosticata un’infezione delle vie respiratorie, curabile solo con la somministrazione giornaliera di un antibiotico.

A questo punto l’animale è stato affidato alle esperte mani di Yasmine, una volontaria ENPA del gruppo selvatici, resasi subito disponibile a prendersene cura. Dopo un mese di assidua terapia, Pollicino è potuto tornare là dove è nato.

Il suo rilascio, avvenuto mercoledì 31 agosto, è stato festeggiato da un gruppo di amici della Villa Reale che seguono con premura gli animali del laghetto. Sono loro che, insieme ai Park Angels e agli operatori ENPA, tengono costantemente monitorata la situazione.

Per il momento sembra che Pollicino si stia integrando bene: nuota nel laghetto, mangia con appetito, riesce ad andare sull’isolotto, e interagisce con le altre oche, i cignoidi e l’anatra muta.

Tutto, insomma, sembra procedere per il meglio. I brutti problemi di salute sembrano essere ormai alle spalle e per la piccola ochetta il futuro sembra davvero promettente.

Condividi

Join the Conversation