Volley A1: Gi Group Monza batte Trento al tie-break

Chissà se alla vigilia della sfida contro Trento, valida per la tredicesima e ultima giornata di ritorno della SuperLega UnipolSai 2017-2018, la Gi...


429 0
429 0

Chissà se alla vigilia della sfida contro Trento, valida per la tredicesima e ultima giornata di ritorno della SuperLega UnipolSai 2017-2018, la Gi Group Monza se lo sarebbe aspettato di riuscire a sgambettare una delle sue bestie nere da quando è nella massima serie. Quello che è sicuro, però, è che Botto e compagni si sono regalati una serata da ricordare e da non far dimenticare al sold-out della Candy Arena (oltre 4000 spettatori presenti), culminata col tie-break vinto con carattere di fronte alla Diatec Trentino. Dopo un primo set tirato fino alla fine, e vinto dagli ospiti 25-23, Monza ha tirato fuori gli artigli, appoggiandosi ad una generosa difesa e ad un contrattacco fulminante con Plotnytskyi e Dzavoronok a fare da protagonisti (13 e 17 punti, con 2 ace e 2 muri per il primo e 3 muri per il secondo). Vinto il secondo ed il terzo set, con i muri ed i servizi di Beretta e Buti (3 e 2 muri a testa, con 2 ace per il primo ed 1 per il secondo) ad incidere positivamente sull’economia del proprio gioco, la squadra di Falasca non ha retto la veemente reazione trentina nel quarto, guidata dalle accelerazioni di Lanza, Kovacevic e Vettori (16, 12 e 17 punti) ben serviti dal lucido Giannelli. Con la vittoria in ballo al quinto set e l’entusiasmo del proprio pubblico a supportare ogni giocata, la Gi Group è partita però subito convinta nel tie-break, con Finger (MVP della gara, 18 punti, 1 ace, 4 muri, 54% in attacco) a schiacciare a terra palle importanti che hanno permesso alla prima squadra maschile del Consorzio Vero Volley di firmare la vittoria numero nove in campionato, la prima contro i trentini, qualificati comunque da quarti ai Play-Off Scudetto. Monza, invece, attenderà di scendere in campo nei Play-Off Challenge, con il morale però alto e tanti buoni propositi da attuare nella competizione che mette in palio un posto in Europa.

LE DICHIARAZIONI POST PARTITA
Michal Finger (schiacciatore Gi Group Monza): “Sono molto felice per la prestazione di questa sera. Non abbiamo mai mollato, tirando fuori il carattere nei momenti che contavano e dimostrando tutta la nostra qualità. Fossimo riusciti prima ad esprimere questa continuità di gioco forse staremmo qui a parlare di un’altra regular season, anche se i progressi visti nel ritorno sono la dimostrazione che siamo cresciuti molto. La stagione, comunque, è ancora lunga. Abbiamo di fronte a noi un Play-Off Challenge che mette in palio un posto in Europa e noi vogliamo aggiudicarcelo. Non caliamo d’intensità e continuiamo a prepararci con questo spirito”.
Filippo Lanza (Diatec Trentino): “Siamo davvero molto contenti per aver centrato il quarto posto, obiettivo che ci eravamo prefissati in questo rush finale di campionato e che siamo riusciti a raggiungere. Voglio fare i complimenti a tutto lo staff, ai miei compagni, perché non era assolutamente semplice raggiungerlo. Abbiamo lottato per tutta la stagione, con grande determinazione ed ora dobbiamo pensare a farlo anche nei Play-Off Scudetto. Il fattore campo? Sarà sicuramente un vantaggio. Ora pensiamo a ricaricare le energie, poi ci focalizzeremo sulla Calzedonia Verona, nostro prossimo avversario nell’atto finale che mette in palio il tricolore”.

LA CRONACA IN BREVE
PRIMO SET
Inizio punto a punto fino al 4-4, con grande intensità da entrambe le parti. Ancora grande equilibrio fino al 7-7, con la Gi Group che si affida a Plotnytskyi in attacco e Trento che risponde con Kovacevic. Lanza inizia ad ingranare per gli ospiti, ma Dzavoronok e Plottnytskyi schiacciano forte per i monzesi, 14-14. Dopo il lampo di Plotnytskyi arriva la palla out di Vettori ed il break Gi Group Monza, 16-14 con il conseguente time-out di Lorenzetti. Alla ripresa del gioco muro di Finger su Lanza, 17-14 per i lombardi ed inizia a salire l’entusiasmo dei presenti alla Candy Arena. La Diatec si riavvicina con il primo tempo di Eder e l’ace di Vettori, 18-17 e Falasca chiama time-out. Al ritorno in campo sale in cattedra Vettori: ace e attacco vincente, con la Diatec che passa avanti, 19-18. Ancora parità (20-20), poi la Gi Group passa avanti, 21-20, con il muro di Dzavoronok su Kovacevic e Lorenzetti chiama time-out. Muro di Kovacevic su Finger, controsorpasso Trento e time-out Falasca sul 22-21 per gli ospiti. Sul 23-23 due primi tempi di Zingel chiudono il primo set 25-23 per la Diatec Trentino.

SECONDO SET
Break Gi Group Monza con l’errore dei trentini ed il mani fuori di Dzavoronok, 2-0. I monzesi continuano a spingere con Dzavoronok e Beretta (ace), portandosi sul 5-1 e Lorenzetti chiama time-out. Alla ripresa del gioco fuga monzese con uno scatenato Dzavoronok ed un super Plotnytskyi, 9-3 e Lorenzetti chiama time-out. Ancora Plotnytskyi in evidenza, sia a muro che al servizio (ace), e la Gi Group si porta sul 13-6. Ancora Dzavoronok ad andare a segno (16-10) e la Diatec ad inseguire. Eder firma un ace (16-12) e Falasca chiama time-out. Errore di Giannelli al servizio, errore di Kovacevic in attacco, i padroni di casa ringraziano e volano con Plotnytskyi 21-15. Quando Kozamernik piazza l’ace dopo l’errore di Plotnytskyi (21-17) sembra che i trentini siano ancora in grado di rientrare ed invece Vettori sbaglia in battuta a differenza di Buti che non sbaglia, 24-18. L’errore di Vettori regala il gioco alla GI Group Monza, 25-18.

TERZO SET
Il gioco si apre sull’equilibrio, come nel primo set. I monzesi rispondono con continuità agli ospiti fino al 5-5, poi la Diatec firma il break con Kovacevic, 7-5. Palla out di Kovacevic, muro di Shoji su Vettori, pipe di Dzavoronok e sorpasso Gi Group Monza, 9-8. Trento dissipa il vantaggio con l’errore di Vettori al servizio (11-11), poi punto a punto fino al 13-13, momento in cui Giannelli e compagni scappano avanti 15-13 con Vettori e Falasca chiama time-out. Muro di Beretta dopo la giocata di Plotnytskyi e aggancio Monza (18-18) con Lorenzetti che chiama time-out. Punto a punto di grande qualità ed intensità fino al 23-23, poi la Gi Group si affaccia avanti con Dzavoronok. Dopo la parità arrivata con la pipe di Lanza (24-24), è ancora equilibrio fino al 25-25. E’ la giocata centrale di Beretta ed il muro di Plotnytskyi su Vettori a regalare il terzo gioco alla Gi Group Monza, 27-25.

QUARTO SET
Punto a punto fino al 6-6, poi fuga Diatec Trentino con Lanza, Vettori ed Eder, 9-6 e time-out Falasca. Al ritorno in campo i monzesi risalgono con pazienza con Finger, 11-9, ma un nuovo allungo ospite vale il 14-9. Ancora time-out Falasca, poi nuova fuga trentina con Giannelli e Vettori, 17-11. I monzesi tentano la reazione con due giocate di Botto, 20-14, ma il vantaggio della Diatec è troppo, e con Hoag e Vettori i trentini chiudono il gioco 25-17.

TIE-BREAK
La Gi Group Monza parte davvero forte con Beretta (attacco vincente ed ace), Dzavoronok e Buti, 4-2. Quando Shoji mura Lanza Lorenzetti chiama time-out sul 6-3 per i padroni di casa. Si riparte ma Monza non smette di andare a segno (Dzavoronok e Finger), 8-5. Ancora Dzavoronok, Finger e Plotnytskyi a schiacciare a terra palloni importanti, 14-8. Il set lo chiude Buti, 15-8, come la gara, 3-2, con un primo tempo.

Commenti