Una super Vero Volley Monza espugna Perugia

Serata magica per la Vero Volley Monza di Fabio Soli, capace di vincere 3-2 sul campo tricolore del Pala Barton di Perugia nella nona giornata...


192 0
192 0
Serata magica per la Vero Volley Monza di Fabio Soli, capace di vincere 3-2 sul campo tricolore del Pala Barton di Perugia nella nona giornata di andata della SuperLega Credem Banca 2018/2019. Beretta e compagni infliggono la prima sconfitta della stagione alla Sir Safety Conad al termine di una gara ricca di emozioni e alti ritmi.
Qualità, coralità ed entusiasmo sono state le chiavi con cui i monzesi hanno fatto loro due punti preziosi, interrompendo il tabù contro la formazione di Bernardi, bestia nera della prima squadra maschile del Vero Volley da quando è in SuperLega. MVP del match uno straripante Plotnytskyi, autore di una prestazione esaltante condita da 18 punti, 3 ace e 2 muri con il 52% in attacco. Vinti secondo e quarto set, proprio grazie ai turni al servizio del martello ucraino, alla bella prova a muro di Beretta e Dzavoronok (3 e 2 muri, 12 punti per il primo e 15 per il secondo), a quella in attacco di Ghafour (12 punti) e in difesa di Rizzo, i monzesi non riescono a contenere la reazione dei padroni di casa nel primo e terzo, con Leon e Atanasijevic scatenati in battuta (7 ace per il primo e 4 per il secondo) e Lanza a pungere in fase offensiva.
E’ l’approccio nel cuore del parziale decisivo, però, a far capire che è la serata di Monza. Sotto 8-6 al cambio di campo del tie-break, la Vero Volley torna forte con Plotnytskyi e Dzavoronok agganciando e sorpassando 11-9. Ancora Plotnytskyi e poi Beretta portano i lombardi sul 14-12. L’errore di Leon regala un sorriso smagliante alla prima squadra maschile del Consorzio Vero Volley, che vince e alza non poco il morale in vista della prima in Europa in Challenge Cup e della sfida casalinga contro Modena domenica prossima.
LE DICHIARAZIONI POST PARTITA
Fabio Soli (allenatore Vero Volley Monza):
 “La mia squadra quando gioca così è affascinante ed emozionante. Questo gruppo può fare grandi cose. Vorrei che giocassimo sempre così. Abbiamo davvero grandi mezzi e quello che abbiamo messo in campo oggi non è un caso. Purtroppo a volte ci capita di far vedere l’altra medaglia, quella poco continua e che certamente non ci piace. La sfida sarà trasmettere a questo gruppo la consapevolezza di avere queste capacità. Il valico è proprio la costanza. Superato questa montagna abbiamo i numeri per fare grandi cose, firmando imprese come queste. Siamo stati bravi ad offrire una prestazione di alto livello, sfruttando i momenti che loro ci hanno concesso”.
Thomas Beretta (centrale Vero Volley Monza): “Siamo felicissimi di questa prestazione. Dopo lo stop di Sora ci siamo ripresi giocando, come era successo contro la Lube, la bella pallavolo che sappiamo e vogliamo fare. Fino a cinque minuti prima della gara nessuno avrebbe immaginato un successo ed invece siamo rimasti sempre attaccati alla gara, nonostante le loro accelerazioni con Leon al servizio. Non ci siamo mai disuniti e questo credo possa essere la prova che questo gruppo c’è. Questa vittoria ci regala due punti e grande motivazione, consci che possiamo e dobbiamo sempre crederci, anche e soprattutto quando le cose non girano. Ora testa al prossimo impegno che dovremo affrontare con la stessa motivazione di stasera”.
LA CRONACA IN BREVE
PRIMO SET

Dopo l’equilibrio iniziale (2-2), è break di Perugia con due errori monzesi, 4-2. La Vero Volley rimane incollata con Plotnytskyi (11-10), ma Atanasijevic guida i suoi al nuovo allungo con un ace (13-10) e Soli chiama time-out. Un filotto di tre punti allontana i padroni di casa (16-11) e Soli chiama ancora time-out. Alla ripresa del gioco ci prova Plontnytskyi con due assoli (17-13) ma il vantaggio degli umbri è troppo. Galassi e Atanasijevic chiudono il parziale, 25-17 (ace di Atanasijevic).

SECONDO SET
Un filotto di quattro punti guidato da Yosifov al servizio (anche un ace per il bulgaro) porta la Vero Volley sul 4-0. I monzesi spingono: Orduna mura Lanza e Monza vola 8-3. I lombardi continuano a macinare gioco e punti con Ghafour e Beretta, volando sul 16-11. Reazione di Perugia con Leon (2 ace di fila), 16-14, ma Monza non cala e scappa con un errore di Lanza dopo la giocata vincente di Ghafour, 19-16. Nel finale ancora Leon protagonista in battuta per la Sir (due ace consecutivi), 23-22, ma l’errore di Della Lunga regala il gioco alla Vero Volley, 25-23.

TERZO SET
Equilibrio fino al 7-7, con Beretta scatenato per Monza e Galassi e Leon a rispondere per Perugia. Break perugino guidato da Leon, 8-7, che poi continua a martellare in attacco, 13-9 e Soli chiama time-out. Al ritorno in campo due giocate di Ghafour e una di Plotnytskyi tengono viva la Vero Volley (15-13) poi i padroni di casa volano son Atanasijevic e Podrascanin, 18-13 e Soli chiama time-out. Finale tutto per la Sir Safety Conad che chiude con l’ace di Leon, 25-17.

QUARTO SET
Ghafour, Plotnytskyi e Dzavoronok portano subito la Vero Volley sul 6-4. Dopo l’equilibrio, filotto di quattro punti monzese (Beretta-Yosifov, due punti a testa), 12-8 e time-out Bernardi. Ancora Monza ad apparire più lucida con Plotnytskyi e Dzavoronok (20-14). La squadra di casa accusa il colpo ma poi risale con Lanza, Galassi e Leon, 22-17. Plotnytskyi inizia a martellare forte e chiude il set per i suoi, 25-20.

TIE-BREAK
Perugia parte avanti 5-3 con Galassi e l’ace di Atanasijevic e Soli chiama time-out. Beretta con due lampi di fila (anche un muro su Atanasijevic) e Plonytskyi valgono la parità Monza 9-9 ed il time-out Bernardi. Plotnytskyi e Dzavoronok guidano l’ascesa monzese (13-11). Dopo il muro di Beretta su Leon, Monza firma il set-point. Prima palla match annullata con l’errore di Ghafour in battuta, poi Leon fa lo stesso e la Vero Volley vince 15-13 il set e 3-2 la gara.

Commenti