Serie D, gli impegni delle brianzole

di Cristiano Comelli – Delle quattro, due hanno perso, una pareggiato e una soltanto sorriso. La pattuglia delle brianzole, nella giornata di campionato in programma domenica 31 ottobre...

183 0
183 0

di Cristiano Comelli – Delle quattro, due hanno perso, una pareggiato e una soltanto sorriso. La pattuglia delle brianzole, nella giornata di campionato in programma domenica 31 ottobre alle 14.30, cerca una vendemmia decisamente migliore di quella compiuta una settimana fa. Vediamo nel dettaglio gli impegni che attendono Folgore Caratese, Vis Nova Giussano e Leon nel girone B e Tritium nel D.

FOLGORE CARATESE

Dopo il pareggio di rincorsa con il Villa Valle per 2-2, la pattuglia di mister Emilio Longo, al suo secondo risultato utile di fila in altrettante gare da cui si è riseduto sulla panchina della Folgore al posto dell’esonerato Giuseppe Commisso ricomincia dalla Bergamasca. Ciko e compagni, infatti, si recheranno sul terreno della Real Calepina fanalino di coda con soli tre punti frutto di altrettanti pareggi e ancora a secco di poste piene da inizio campionato.

Gli orobici, peraltro, hanno finora segnato con il contagocce ovvero la miseria di due reti. La Folgore riparte dal nono posto con dodici punti e da un pareggio strappato con i denti al termine di una partita che ha riservato, nel finale, alcuni minuti di tensione a causa di un brutto intervento di un giocatore del Villa d’Almè da cui poi è nato un parapiglia tra le due squadre.

Parapiglia che il presidente Michele Criscitiello, sul profilo della società, ha così commentato: “sono litigi che sui campi vediamo ogni domenica in tutta Europa e un litigio tra calciatori è un problema della terna arbitrale che ha espulso due avversari e un nostro tesserato, sicuramente non era richiesto l’intervento dei Carabinieri che addirittura hanno chiamato i rinforzi con i tre espulsi già sotto la doccia”. Sul piano della prestazione, invece, Longo si è detto soddisfatto del rendimento dei suoi affermando: “dobbiamo ripartire dalle nostre disattenzioni per migliorare, la squadra ha approcciato bene la gara dimostrando di esserci e devo dire che ha dimostrato finora un buon atteggiamento”. La Folgore dovrà fare a meno di Troiano squalificato per tre turni dopo essere stato espulso nel match contro il Villa Valle.

VIS NOVA GIUSSANO

Vittoria cercasi con urgenza. La Vis Nova Giussano lo annuncia in vista della sfida in terra bergamasca contro il Villa d’Almè reduce dal 2-2 colto sul terreno della Folgore Caratese. I bergamaschi sono quattordicesimi con nove punti e ne hanno cinque più delle lucertole la cui unica vittoria resta finora solo quella ottenuta contro il Legnano per 3-2 allo “Stefano Borgonovo”. La pattuglia di mister Marco Caddeo dovrà scendere in campo senza gli squalificati Bartoli e Tranquilliini, Villa d’Almè senza Martini e Redaelli, fermi ai box dopo l’espulsione nel parapiglia della sfida contro la Folgore Caratese.

LEON

Doveva rialzare la testa e l’ha rialzata. Dopo il 2-5 contro la Folgore Caratese, la squadra di mister Alberto Motta ha espugnato lo “Stefano Borgonovo” di Giussano mettendo le mani sull’altro derby, quello contro una Vis Nova in forte crisi. Bonseri e compagni, accreditati di undici punti e del tredicesimo posto, contano adesso di metterci lo stesso entusiasmo nella gara della “Leon Arena” contro una cliente tutto pepe. A Vimercate arriveranno infatti i veronesi del Sona che non perdono da quattro turni e occupano il quinto posto con 14 punti. I veneti si sono già rivelati bestie nere delle compagini brianzole festeggiando sia contro la Folgore Caratese (2-1) che contro la Vis Nova Giussano (3-2). La Leon si presenta con un nuovo acquisto vale a dire Federico Zazzi, classe 1997, centrocampista reduce da un ottimo campionato contro la Castellanzese in cui conquistò la finale dei playoff di serie D con i neroverdi.

TRITIUM

Ci sono due parole che i biancocelesti vogliono dimenticare alla svelta: Seravezza e Pozzi. Ovvero, unendo i due nomi, la squadra che ha riservato loro un dispiacere l’ultima giornata di campionato imponendosi in terra trezzese per 2-0. La sfida che la squadra di mister Danilo Tricarico sta per affrontare con una dotazione di sei punti e di un pericoloso terzultimo posto è di quelle da non fallire. Gobbi e compagni si recheranno sul terreno della Bagnolese, squadra che ha raccolto finora ancora meno di loro ovvero cinque punti e ha alle spalle quattro passi falsi di fila. Gli emiliani dovranno rinunciare agli squalificati Buffagni e Dembacaj che sono incorsi in una recidiva in ammonizione.

Condividi

Join the Conversation