La Triestina fa poker, per il Renate è crisi senza fine

di Cristiano Comelli – Crisi senza fine. Dopo gli stop con Feralpi Salò e Pergolettese, il Renate tira per la terza volta il freno a mano e perde...

586 0
586 0

di Cristiano Comelli – Crisi senza fine. Dopo gli stop con Feralpi Salò e Pergolettese, il Renate tira per la terza volta il freno a mano e perde malamente al “Città di Meda” per 1-4 contro la Triestina.

I nerazzurri confermano quindi il loro momento sottotono a cui urgerà porre rimedio molto prima per non correre il rischio di vedersi scivolare i playoff tra le dita. Passata in vantaggio, la squadra di Andrea Dossena si è disunita e ha finito per pagare pesantemente dazio contro una squadra alabardata determinata e bisognosa di punti per salvarsi.

PRIMO TEMPO – La prima occasione è di marca ospite e giunge al 16′ con Tessiore che, dal limite, mette alto di poco. Un minuto dopo Celeghin, di testa, colpisce a botta sicura ma Esposito salva sulla linea. Al 24′ è Paganini a provarci di testa ma Angeli lo ostacola bene e tutto termina in un nulla di fatto. Dopo un inizio favorevole alla Triestina, al 25′ il Renate passa inaspettatamente in vantaggio con un colpo di tacco dell’ex Piacenza Silva su corner di Anastasia. La Triestina ha il merito di non scomporsi e dopo un solo minuto ritrova la parità con Crimi che ribadisce in rete una respinta in tuffo di Drago su precedente conclusione di Pezzella.

Gli alabardati ci credono e al 28′ capovolgono il risultato della gara con Pezzella che, servito da Tessiore, lascia sul posto Possenti e infila Drago. Al 35′ il Renate prova una reazione ma il tiro di Esposito da metacampo è troppo velleitario per impensierire Matosevic. Al 38′ la Triestina riprende il monologo, Tessiore serve Mbakogu che conclude però centralmente. Al 42′ è Pezzella a sparare alto dal limite. Al 46′ il Renate risponde con un tiro altissimo di Malotti.

SECONDO TEMPO – Il Renate prova a rientrare in partita all’11’ con Malotti che, da posizione difficile, impegna Matosevic. Al 15′ Anastasia, servito da Baldassin, non impensierisce il portiere ospite.

La Triestina ha fretta di chiuderla e al 23′ allunga con Masi che supera Drago su cross di Tavernelli. Il Renate continua a essere volenteroso ma non punge, al 28′ Anastasia colpisce bene al volo ma trova soltanto l’esterno della rete. Al 41′ Saporetti mette a lato di testa. La Triestina dà alle pantere il colpo di grazia al 44′ con Adorante che, entrato da pochissimo, sfrutta un rimpallo favorevole e sigla il definitivo 4-1. Il Renate rimane così fermo al sesto posto con 45 punti.

TABELLINO

RENATE- TRIESTINA 1-4

RENATE: Drago, Angeli (35’st Saporetti), Silva, Possenti, Ermacora, Baldassin , Esposito, Squizzato (36’st Marano), Malotti, Nepi (33’pt Artistico), Anastasia. A disposizione: Furlanetto, Ciarmoli, Manzolini, Nelli, Simonetti, Colombini. All.Andrea Dossena.

TRIESTINA: Matosevic, Germano, Masi, Piacentini, Ciofani (19’st Malomo), Tessiore (8’st Felici), Celeghin, Crimi (20’st Lollo), Paganini, Pezzella (8’st Tavernelli), Mbakogu (42’st Adorante). A disposizione: Mastrantonio, Pozzi, Ghislandi, Gori, Lovisa, Minesso, Rocchetti, Sarzi Puttini. All.Augusto Gentilini.

Arbitro: Adalberto Fiero di Pistoia.

Marcatori: P.t: 25′ Silva (R), 27′ Crimi (T), 28′ Pezzella (T). S.t: 23′ Masi (T), 44′ Adorante (T).

Photocredits

Condividi

Join the Conversation