La Folgore Caratese affonda in casa contro il Bra

L’amarezza che ha dovuto ingoiare è duplice: della sconfitta ma anche del punteggio che l’ha caratterizzata. La Folgore Caratese affonda sul campo amico contro l’ambizioso Bra vicecapolista con...

351 0
351 0

L’amarezza che ha dovuto ingoiare è duplice: della sconfitta ma anche del punteggio che l’ha caratterizzata. La Folgore Caratese affonda sul campo amico contro l’ambizioso Bra vicecapolista con il punteggio di 1-4.

La pattuglia di Emilio Longo non perdeva sul campo amico da cinque gare, ovvero da quando subì un netto 3-0 da parte del Chieri. Sotto di una rete nella prima frazione, Ngom e compagni sembravano averla recuperata ma poi i cuneensi sono saliti in cattedra con la forza del loro collettivo, sospinti soprattutto da un ottimo Merkaj autore di una tripletta. Per la Folgore si tratta del secondo stop in tre gare dopo quello subito sul campo della capolista Gozzano.

PRIMO TEMPO – Al 2′ la Folgore ci prova con Ngom che impegna Guerci. Al 10′ il Bra mette già la freccia per merito di Merkaj che, su disattenzione della difesa brianzola, si trova da solo davanti a Bertozzi e lo fulmina. Al 18′ la Folgore prova a risalire la china con Macrì ma la sua punizione è deviata in corner. Il Bra cerca di prendere il largo al minuto 26 ma il tiro di Capellupo è deviato da Bertozzi in corner. Al 28′ la Folgore ha l’occasionissima per pareggiare i conti ma D’Antoni, servito da Macrì, spara addosso a Guerci da ottima posizione. Al 29′ Capellupo conclude a lato su opposto versante. La partita riserva continue occasioni e capovolgimenti di fronte rivelando un buon tenore di spettacolarità. Il primo tempo si chiude con gli ospiti avanti.

SECONDO TEMPO – Al 6′ i padroni di casa si riportano in carreggiata con Di Stefano che sfrutta un passaggio dalla destra e infila Guerci. al 16′ i Longo boys potrebbero addirittura capovolgere l’esito della contesa ma Ciko, servito da Ngom, calcia troppo centralmente su Guerci. Al 18′ si vede il Bra con Capellupo ma Bertozzi devia in corner. Un minuto dopo Ngom commette fallo su Merkaj ed è rigore per il Bra. Dal dischetto lo stesso Merkaj trasforma. Al 24′ Longo perde un po’ la calma ed è espulso per proteste. Il Bra potrebbe dilagare ma Campagna, al 29′ , conclude alto. Al 30′ i cuneensi prendono però mare aperto con un rigore concesso per un intervento con il braccio di Kaziewicz poi espulso; dal dischetto ancora Merkaj non fallisce. In inferiorità numerica e sotto di due reti la Folgore prova comunque a giocarsela, al 39′ Ngom, però, non impensierisce Guerci. Al 41′ il Bra chiude i conti definitivamente con Glen che, su cross teso dalla destra di Campagna, fulmina Bertozzi siglando il definitivo 4-1. Nel finale, sempre su cross teso di Campagna dalla medesima posizione, un difensore caratese rischia l’autogol. Pesante battuta d’arresto per i brianzoli che esigerà una pronta reazione nella sfida sul campo del Pont Donnaz di domenica 7 marzo. (articolo di Cristiano Comelli) 

Condividi

Join the Conversation