La città in festa per il Monza in serie A

MONZA – Li hanno avvolti in un abbraccio. Uno per uno. Gli eroi sono loro. Sono i calciatori che hanno consentito al Monza di sbarcare in massima serie per...

559 0
559 0

MONZA – Li hanno avvolti in un abbraccio. Uno per uno. Gli eroi sono loro. Sono i calciatori che hanno consentito al Monza di sbarcare in massima serie per la prima volta nella sua lunga storia dal 1912.

Stadio gremito. Non poteva essere diversamente. Nella storia ciascuno vuole esserci. Chi da calciatore, chi da dirigente, chi da tecnico. E chi da tifoso. E il V Power si è illuminato di un urlo compatto di giubilo che è l’orgoglio di un’intera città faro della laboriosa e fiera Brianza. Di una Brianza che ama raggiungere i grandi obiettivi con la forza dei piccoli passi.

In questo caso i passi sono stati ben 42, tanti quanti le partite servite a dare forma compiuta al sogno. Chi era presente l’altra sera si ritaglierà il ricordo in un angolo di cuore e li ce lo lascerà vita natural durante. Pronto per essere tirato fuori al bisogno e raccontato.

Come sono lontani i tempi in cui i brianzoli erano chiamati a ricomporre i cocci per tornare a calcare i campi di calcio. E’ avvenuto due volte, nel 2004 e nel 2015. E la Corona Ferrea è sempre tornata a brillare, al di là di ogni difficoltà.

Nel Monza che oggi si appresta a frequentare il palcoscenico della serie A con pieno merito vi è anche quel Monza capace di soffrire ma anche di fare di quei momenti di crisi la forza per risalire. Destinazione? Paradiso. (articolo di Cristiano Comelli) 

 

Condividi

Join the Conversation