In casa della Pro Sesto il Renate cala il poker

SESTO SAN GIOVANNI – Sotto di una rete, ha avuto il merito di non scomporsi e l’ha fatta sua con largo punteggio. Il Renate passeggia al “Breda” di Sesto...

502 0
502 0

SESTO SAN GIOVANNI – Sotto di una rete, ha avuto il merito di non scomporsi e l’ha fatta sua con largo punteggio. Il Renate passeggia al “Breda” di Sesto San Giovanni contro una Pro Sesto sempre più in fondo alla classifica imponendosi per 4-1.

Le pantere salgono così al terzo posto in solitudine con 45 punti piantando in asso la Feralpi Salò sconfitta ad Alessandria per 0-1 dalla Juventus under 23. Maistrelli e compagni sono a otto punti dalla capolista Suedtirol e a tre dal Padova che ha sconfitto la Pro Patria in casa per 2-1.

I nerazzurri, attesi ora dalla sfida al Città di Meda con il Fiorenzuola di martedì primo febbraio, sono al secondo acuto di fila dopo quello nel derby con il Seregno. Molto positivo il debutto dei nuovi acquisti PiscoSestopo e Cicconi autori entrambi di una rete.

PRIMO TEMPO – Al 12′ Piscopo, nuovo arrivo tra le pantere con trascorsi, tra le altre, nella Carrarese, prova a bucare la porta sestese ma conclude a lato. Al 21′ Brentan, su fronte opposto, impegna Albertoni con un calcio di punizione. Al 28′ la Pro Sesto passa in vantaggio con un rigore trasformato da Capelli e concesso per un fallo di Maistrello su Brentan. Subito dopo i padroni di casa potrebbero raddoppiare ma Capogna conclude fuori misura.

SECONDO TEMPO – Al 9′ il Renate si rimette in carreggiata grazie a Maistrello che approfitta di una distrazione della difesa di casa e firma l’1-1. La rete mette le ali agli ospiti che al 14′ mettono la freccia di sorpasso con Piscopo con Maistrello a suo agio anche nel ruolo di rifinitore. Al 16′ la Pro Sesto si rende ancora più complicata la vita perdendo Brentan espulso per doppia ammonizione. Nonostante questo i biancocelesti provano a rientrare in partita con l’ex Varese Scapuzzi il cui tiro cozza però contro la traversa. Il Renate chiude i conti nei minuti finali: al 39′ Anghileri serve Rossetti mettendolo in condizione di realizzare il 3-1, al 48′ Cicconi debutta anch’egli come Piscopo nel Renate con una rete trasformando un calcio di rigore. (articolo di Cristiano Comelli) 

Photocredits

Condividi

Join the Conversation