Il Seregno soccombe in casa contro la Virtus Ciserano

di Cristiano Comelli – La sconfitta inattesa di Scanzorosciate ha lasciato il segno. Il Seregno ingoia il secondo boccone amaro di fila, questa volta al “Ferruccio”, soccombendo con un...

392 0
392 0

di Cristiano Comelli – La sconfitta inattesa di Scanzorosciate ha lasciato il segno. Il Seregno ingoia il secondo boccone amaro di fila, questa volta al “Ferruccio”, soccombendo con un pesante 1-3 alla Virtus Ciserano Bergamo.

I brianzoli vedono allontanarsi la Casatese che ha vinto per 3-2 sul terreno del Villa Valle e avvicinarsi pericolosamente il Crema, che ha strapazzato a domicilio la Vis Nova Giussano per 3-1, a meno due lunghezze. Gli orobici tornano alla posta piena dopo cinque turni di astinenza e salgono a quota ventisette punti tra le prime dieci forze del campionato.

PRIMO TEMPO – Che non sarà una giornata semplice il Seregno lo capisce da subito. Al 2′ la Virtus Ciserano si rende infatti temibile con Spini che impegna Colantonio in una parata a terra. All’8 Tentoni impegna Colleoni in risposta con una conclusione centrale. Al 26′ i bergamaschi passano con un’incornata di Pellegrini sugli sviluppi di un corner.

Al 30′ il Seregno prova a risalire la china ma la punizione di Alessandro è respinta dalla difesa ospite. Dieci minuti dopo Confalonieri tenta il raddoppio ma la sfera giunge smorzata a Colantonio.

Al 44′ bergamaschi ancora in evidenza con Spini il cui tiro è deviato in corner. Al 47′ il Seregno si rimette in carreggiata con una conclusione arcuata di Alessandro. E agli spogliatoi le due formazioni ci vanno in parità anche se la Virtus Ciserano Bergamo si è fatta preferire.

SECONDO TEMPO – Al 1′ Alessandro pennella un cross su cui Colleoni esce bene. I bergamaschi si fanno vedere all’11’ con un colpo di testa ma Colantonio fa buona guardia. Al 15′ la Virtus Ciserano Bergamo torna avanti con Spini che ribadisce in rete dopo una duplice ribattuta da parte della difesa della compagine di Arnaldo Franzini. Al 23′ arriva anche il 3-1 con Muchetti che fulmina Colantonio dal limite sugli sviluppi di un corner. Il Seregno affida le sue speranze di rimonta soprattutto ad Alessandro ma prima un suo cross al 41′ troppo sul portiere , poi una conclusione ravvicinata su cui Colleoni risponde presente non sortiscono l’effetto sperato.

Foto da Facebook

Condividi

Join the Conversation