Eurogol di Machin e il Monza piega il Como

Un capolavoro di Machin a due minuti dal 90′ regala il derby al Monza, che si era fatto raggiungere sul 2-2 dal Como dopo un grande primo tempo, ma...

197 0
197 0

Un capolavoro di Machin a due minuti dal 90′ regala il derby al Monza, che si era fatto raggiungere sul 2-2 dal Como dopo un grande primo tempo, ma alla fine vince 3-2 scavalcando anche i lariani in classifica.

Spettacolare l’atmosfera all’U-Power Stadium che fa registrare il record stagionale con oltre 5600 spettatori e una Curva Pieri tutta esaurita. Mister Stroppa, privo di sette giocatori, presenta un 3-5-2 con il baby Vignato ad affiancare Mota Carvalho in attacco. I biancorossi partono forte e al 3’ Colpani costringe Gori al primo intervento in corner con un sinistro indirizzato all’angolino.

Al 6’ ci prova anche Barberis direttamente su punizione: palla alta di poco. Ritmi altissimi e Monza che attacca trascinato da un super Colpani: al 11’ il centrocampista prende la mira e col destro, non il suo piede, colpisce il palo. Il Como prova un timido tentativo con Cerri, che calcia fuori dalla distanza, prima che al 16’ arrivi il gol biancorosso.

Splendido lancio di Vignato per Mota Carvalho, che supera l’ex compagno Scaglia in dribbling e scarica in rete il suo terzo centro in campionato. Il Como prova a reagire subito, con un destro rasoterra di Bellemo che non inquadra la porta. Resta comunque il Monza a fare la partita e al 25’ la squadra di Stroppa manca di poco il 2-0 dopo una grande azione.

Cross di D’Alessandro, sponda di Mota Carvalho e destro al volo di Pedro Pereira deviato da Bellemo in corner. Il raddoppio è soltanto rimandato: ci pensa ancora Mota Carvalho, che al 29’ sfrutta il gran lavoro di D’Alessandro e scaraventa un bolide di sinistro sotto l’incrocio dei pali da posizione defilata.

Prima doppietta in maglia biancorossa per l’attaccante portoghese che fa impazzire l’U-Power Stadium. I lariani si fanno vedere al 39’ con un tiro-cross pericoloso di Chajia su cui non arriva nessuno. Il Monza però non è ancora appagato e al 44’ sfiora il terzo gol con Valoti, che colpisce il secondo palo della partita con uno stacco imperioso di testa su cross dello scatenato Vignato.

La prima emozione della ripresa porta allo slalom di Chajia che al 52’ va al tiro col destro, trovando pronto Di Gregorio. Al 59’ primo cambio biancorosso, con Antov che prende il posto di Vignato. Il Como torna in partita al 60’ con il destro al volo di capitan Bellemo che batte un incolpevole Di Gregorio.

Il match cambia copione, gli ospiti prendono coraggio e insistono, andando a trovare anche il 2-2 al 65’ con la zampata di Vignali da pochi passi. Stroppa inserisce Machin e Ciurria al 71’ provando a dare la scossa ai suoi dopo il micidiale uno-due del Como. E la scossa arriva eccome, perchè al 88′ Machin si inventa una fantastica conclusione dalla distanza che regala il derby al Monza e manda in delirio i tifosi brianzoli.

La squadra di Stroppa batte 3-2 un Como che si presentava lanciatissimo dopo tre vittorie consecutive, e si conferma implacabile all’U-Power Stadium: cinque successi e un pareggio in casa per Paletta e compagni che nel prossimo turno, sabato 27 novembre alle 14, andranno alla caccia dei primi tre punti in trasferta ad Ascoli.

Monza-Como 3-2. Reti: 16’, 29’ Mota Carvalho, 60’ Bellemo, 65’ Vignali, 88′ Machin.

Monza (3-5-2): Di Gregorio, Donati, Paletta, Caldirola, Pedro Pereira, Colpani (dal 90′ Mazzitelli), Barberis, Valoti (dal 71’ Ciurria), D’Alessandro (dal 71’ Machin), Vignato (dal 59’ Antov), Mota Carvalho (dal 90′ Gytkjaer).

CREDITS

Condividi

Join the Conversation